Minori, Danilo Manzi e il suo fumetto”Infetto” conquistano il Lucca Comics

C’è stato anche un pezzo di Minori al Lucca Comics 2017. Stiamo parlando del 27enne Danilo Manzi che ha portato alla manifestazione di intrattenimento toscana il suo primo fumetto dal titolo “Infetto”, edito dalla casa editrice “Hollow Press”.

La casa editrice “Hollow Press”, si occupa di fumetti underground e ha realizzato in esclusiva il fumetto di ampio respiro di Danilo Manzi, scritto in italiano e in inglese. L’opera è distribuita in America, Giappone, Russia e Grecia.

Danilo Manzi, inoltre, è stato presentato, durante la conferenza della “Hollow Press” di Michel Nitri che si è tenuta presso l’Auditorium San Girolamo, come autore emergente tra le nuove leve del fumetto made in Italy.

Agerola: dal 3 al 5 agosto torna la Festa del Fiordilatte. Ospite il cantante...

Torna puntuale come ogni anno ad Agerola la Fiordifesta, la festa interamente dedicata al Fiordilatte. La manifestazione è giunta alla sua 39esima edizione e...

Il primo fumetto di Manzi racconta di un morbo che sta infettando la popolazione. In questo scenario si muova Saturno Cotard, un uomo ordinario che è riuscito ad accettare la sua diversità dovuta alla sua malattia. Il fumetto è un elogio alle strade sbagliate che l’uomo prende durante la sua vita.

Per scrivere il suo racconto Danilo si è ispirato a “Memorie dal sottosuolo” di Dostoevsky e al libro “Io sono leggenda” di Richard Matheson. Il genere del fumetto di Manzi rientra nell’ambito di quello che viene definito il Body Horror: attraverso le deformazioni fisiche dei personaggi protagonisti della storia, si raccontano anche le loro deformazioni psichiche.

I disegni di Danilo Manzi sono realizzati a matita  anche se sembra che siano realizzati con la tecnica del frottage.

Manzi ama l’arte: dopo essersi diplomato al Liceo Artistico “Sabatini – Menna di Salerno, Danilo si è laureato all’Accademia di Belle Arti di Bologna, città dove vive, e dove ha studiato “Fumetto e illustrazione” e “Linguaggi del fumetto”. Dopo la specializzazione ha lavorato con diversi collettivi con i quali ha realizzato dei fumetti brevi.

Al giorno d’oggi sono sempre più i giovani che si avvicinano al mondo del fumetto: nelle librerie, nel settore “Varia”, al secondo posto tra i libri più venduti ci sono proprio i fumetti, subito dopo i libri di cucina.