Melanzane alla Scapece: la Ricetta Napoletana Variante delle Zucchine

Foto by rosaria_orru

Le melanzane alla scapece sono un contorno originale e saporito molto semplice da preparare.

Con questo ortaggio, quindi, prepariamo un piatto versatile da servire in mille modi diversi.

E con questa ricetta tutta napoletana resterete sicuramente soddisfatti.

Zitoni Spezzati con Genovese di Tonno: la Ricetta Originale di Cetara

Chi non conosce il famoso tonno di Cetara? Ebbene questo prodotto tipico del piccolo borgo marinaro è protagonista di una ricetta da leccarsi i...

Il termine scapece identifica, nella tradizione del Sud Italia, la tecnica di marinatura nell’aceto di pesce e verdure fritte.

Nella versione originale vediamo come protagoniste, al posto delle melanzane, le zucchine insaporite poi con qualche fogliolina di menta.

Questa volta, alle melanzane accompagniamo del profumatissimo basilico.

Un connubio perfetto tra sapore e semplicità, le melanzane alla scapece saranno l’antipasto ideale per accompagnare formaggi e secondi alla griglia.

Le melanzane alla scapece sono un piatto estivo molto antico, tipico del sud Italia, che trae origini nel dover conservare a lungo gli ortaggi.

Una volta fritte, le melanzane vengono condite con olio, aceto, aglio e foglie di menta. Riposandosi si insaporiscono e si possono così conservare anche per una settimana.

Per la preparazione delle melanzane alla scapece preferire melanzane scure, di forma allungata e foglie di menta appena raccolte.

Dosare l’aceto con attenzione, secondo il proprio gusto personale.

Melanzane alla Scapece: la Ricetta del buonissimo Contorno Napoletana

Ingredienti per 6 persone

  • 800 gr di melanzane
  • 1/2 l di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi di aglio
  • un mazzetto di menta fresca
  • un bicchiere di aceto bianco (o a piacere qualche goccia abbondante di aceto balsamico)
  • sale grosso e sale fino q.b.

Preparazione

Tagliare a fette non troppo sottili le melanzane, lasciandovi la buccia.

Metterle a bagno in acqua con un pugno di sale grosso per circa tre ore, in modo da far scaricare l’eventuale eccesso di amarognolo.

Scolarle e farle asciugare bene con l’aiuto di un canovaccio o – meglio ancora – di un’oretta al sole, in modo da eliminare ogni residuo di acqua.

Friggerle dunque in olio extra vergine abbondante, avendo l’accortezza di farle restare abbastanza morbide, non croccanti.

Una volta raffreddate condirle con un filo d’olio, un pizzico di sale a piacere, le foglioline di menta, gli spicchi di aglio tritati grossolanamente e dosare l’aceto secondo il proprio gusto.

Mescolare per bene e lasciare insaporire almeno un’oretta, prima di servire.

Buon appetito con queste ottime melanzane alla scapece!

Volete fare invece le zucchine alla scapece? Ecco la ricetta.