Meccanico fortunato trova buoni fruttiferi del valore di 100mila euro nella spazzatura

Un uomo di 33 anni trova buoni fruttiferi dal valore di 100mila euro in un mobile nella spazzatura. Il giovane meccanico, non ha esitato e si è recato immediatamente alla caserma dei carabinieri per denunciare la scoperta.

Le forze dell’ordine, dopo alcune indagini, hanno poi riportato il tesoro alla legittima proprietaria, una donna di 68 anni che li aveva dimenticati. L’uomo, titolare dell’officina “Il ricambio”, situata a Torino, si chiama Vincenzo di Mauro.

Vincenzo, ha trovato il “gruzzoletto” nell’isola ecologica di Via Como, nella periferia est del Settimio Torinese domenica mattina. I buoni ritrovati, tutti emessi negli anni ’90, erano cinque ed avevano un valore di ben 26 milioni di vecchie lire. Insomma, una vera fortuna!

I buoni fruttiferi erano custoditi in una cartellina ben nascosta in un cassetto di un vecchio comodino che la proprietaria aveva però distrattamente abbandonato vicino ai bidoni della spazzatura. Quel mobile, avvistato da Vincenzo, sarebbe così stato riciclato senza conoscere il tesoro che custodiva.

Tuttavia, il gentiluomo ha ben pensato di controllare l’interno del mobile, prima di riciclarlo. Una volta trovato il “malloppo”, ha provveduto a portarlo immediatamente alle forze dell’ordine per riconsegnarlo alla legittima proprietaria. L’uomo ha poi dichiarato: “Ho pensato che quella donna prima di disfarsi di quel vecchio mobile, non si sia ricordata di aver lasciato in un cassetto i risparmi di una vita”

Un bel gesto quello del giovane meccanico che ha dimostrato grande generosità e correttezza. Un ritrovamento molto particolare quanto singolare.

La donna smemorata ha ringraziato come si conviene l’uomo per la sua gentilezza e la sua disponibilità. Non è da tutti avere la premura di segnalare, come d’altra parte si dovrebbe, tutto alle autorità per poter riconsegnare alla legittima proprietaria dei buoni fruttiferi.