Mascherine non più obbligatorie all’aperto: in Campania ipotesi dal 15 giugno

Foto Greenme

L’obbligo di indossare la mascherina sempre, anche all’aperto, potrebbe presto cadere in Campania.

Come riporta il quotidiano Il Mattino, infatti, il prossimo 15 giugno scadono le varie ordinanze attualmente in vigore e l’Unità di Crisi regionale valuterà se eliminare parzialmente l’obbligo di mascherina lasciandolo in vigore soltanto per i luoghi pubblici al chiuso.

Sarebbe già un grande passo in avanti per i cittadini, soprattutto considerando che si va incontro al caldo torrido dell’estate particolarmente difficile da tollerare in città.

Chi è Fulvio Abbate Grande Fratello Vip: età, lavoro, carriera e curiosità

Continua su Canale5 l'appuntamento con il Grande Fratello Vip, programma condotto da Alfonso Signorini con Pupo ed Antonella Elia come protagonisti.Tra gli ultimi concorrenti...

L’obbligo di indossare la mascherine nella nostra regione è stato introdotto in concomitanza con l’inizio della Fase 2 ad inizio maggio.

Durante una conferenza stampa, il Governatore Vincenzo De Luca spiegò che tutti i cittadini devono indossare la mascherina quando escono di casa:”E’ fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale di cui all’art.16 del decreto legge n.18/2020 (cd. mascherine) nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico del territorio regionale. Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità  non compatibili con l’uso continuativo della mascherina. In tali ultimi casi, laddove possibile, ne è comunque raccomandato l’utilizzo sotto stretta sorveglianza dei soggetti all’uopo titolati”.

Dal 15 giugno, dunque, anche in Campania la mascherina potrebbe essere obbligatoria solo nei luoghi chiusi come mezzi di trasporto ed uffici.