Marianna Manduca: la storia vera che ha ispirato la Fiction “I Nostri Figli”

Questa sera su Rai 1 comincerà la nuova fiction I Nostri Figli con Vanessa Incontrada e Giorgio Pasotti che prende ispirazione dalla storia di Marianna Manduca.

Una storia difficile, fatta di violenze e maltrattamenti che l’hanno portata sino alla morte.

La nuova fiction Rai tratta un tema estremamente delicato e tristemente attuale come quello del femminicidio.

Marianna Manduca: la storia vera che ha ispirato la Fiction “I Nostri Figli”

Elezioni comunali Nocera Superiore: candidati, previsioni, sondaggi e risultati

Sono entrate nel vivo le elezioni comunali 2019. Anche i residenti a Nocera Superiore sono stati chiamati alle urne per rinnovare il consiglio comunale della propria città. Elezioni...

La trama della fiction, come detto,  è ispirata al caso di Marianna Manduca, assassinata dal marito Saverio Nolfo a Palagonia, in provincia di Catania.

La donna ha denunciato l’ex compagno dodici volte, ma nessuno è stato in grado di proteggerla. Un cugino di Marianna, Carmelo Calì, ha adottato insieme alla moglie Paola Giulianelli, i tre figli della Manduca.

Marianna Manduca aveva deciso di separarsi dal marito Saverio Nolfo. Tra loro era in atto un contenzioso per l’affidamento dei tre figli.

Nonostante avesse ottenuto l’affidamento, l’uomo aveva gettato la sua ombra sulla vita della ex compagna, condannandola a vivere gli ultimi anni tra le pieghe della paura.

Nolfo aveva continuato a minacciarla pubblicamente, premurandosi di informarla che presto gliel’avrebbe fatta pagare.

Nonostante l’ex moglie l’avesse denunciato dodici volte, Saverio Nolfo non si lasciava intimorire e, indisturbato, continuava ad avvicinare Marianna Manduca per minacciarla.

Il 3 ottobre 2007 è stato l’ultimo giorno di vita di Marianna. A Palagonia, Saverio Nolfo ha atteso l’arrivo in auto dell’ex moglie, accompagnata dal padre.

Ha speronato la vettura della Manduca frontalmente, poi l’ha aggredita con un coltello. La donna è morta dissanguata dopo aver ricevuto diversi colpi all’addome e al torace.