Mare più pulito in Costiera: il Presidente Strianese visita i cantieri dei depuratori

foto Massimo Pica

Durante la giornata di domani, mercoledì 12 giugno, il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, visiterà i cantieri dei lavori del “Grande Progetto, risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali”, comparto 3.

In particolare è previsto un sopralluogo alle ore 10.00 nella località Marmorata di Ravello, e alle ore 12.00 a Conca dei Marini, all’impianto di Punta Trasita. Con il Presidente saranno presenti il Consigliere provinciale delegato all’Ambiente, Fausto Vecchio, il Consigliere provinciale delegato ai Lavori Pubblici e Ripascimento Litorale Golfo di Salerno e corpi idrici superficiali, Vincenzo Servalli, e il Dirigente del Settore Ambiente, Angelo Cavaliere.

«Ho voluto invitare i Sindaci della Costiera Amalfitana – dichiara il Presidente della Provincia, Michele Strianese – per fare il punto della situazione sugli interventi del “Grande Progetto – risanamento ambientale corpi idrici superficiali, in questo caso del comparto 3. Parliamo dell’Area Dragone che riguarda i Comuni di Conca dei Marini, Furore, Praiano, Ravello, Scala e Atrani».

Vodafone non funziona: ecco la mappa di tutte le zone e come risolvere il...

In queste ore sul web si è scatenato una vero e proprio putiferio legato al Down di Vodafone che non consente ai propri clienti di...

Nello specifico sono previsti interventi di risanamento ambientale ed igienico sanitario relativamente ai Comuni di Conca dei Marini, Furore e Praiano. Mentre a Ravello, Atrani e Scala è previsto l’impianto consortile di depurazione e trattamento meccanico dei fanghi. L’importo lordo dei lavori del Comparto 3 è di 11 milioni e 667.709,81 euro.

«Vogliamo mostrare lo stato d’avanzamento dei lavori, arrivato intorno al 30%, entrando di fatto nei cantieri – conclude il Presidente Strianese –. Questi interventi per noi sono particolarmente importanti, parliamo di Comuni ricadenti nell’Area dichiarata dall’UNESCO Patrimonio mondiale dell’Umanità. Tutelare e valorizzare il risanamento ambientale di questa costa significa migliorare un ritorno economico su tutto il territorio. Ringrazio la Regione Campania, in particolare il Presidente, On. Vincenzo De Luca, e il Vicepresidente e Assessore all’Ambiente, On. Fulvio Bonavitacola, per l’attenzione riservata a tutta la nostra provincia, ma soprattutto per i finanziamenti ricevuti per la depurazione della nostra bellissima costa nell’ambito del Grande Progetto di risanamento dei Corpi idrici superficiali sostenuto con Fondi POR Campania 2014-2020».