Maltempo, Marche in ginocchio. De Luca disponibile all’invio dei soccorsi

Sono al momento nove le vittime del maltempo che questa notte ha imperversato sul marchigiano. In Campania è allarme arancione. Il cordoglio del presidente De Luca: “Piena disponibilità della nostra Protezione Civile“.

La Campania è pronta a inviare mezzi e uomini per collaborare con le locali protezioni civili dei territori marchigiani colpiti dal maltempo.

È un bollettino nero, tremendo. Numeri dietro cui celano nomi, storie, vite. Anche giovanissimi. La giornata di oggi ha restituito un drammatico dato. Il maltempo, che in queste ore sta imperversando su tutto il fronte nazionale, ha colpito duramente la regione Marche. Momenti di vero terrore per chi li ha vissuti con quantitativi d’acqua di imponente portata.

Stando alle parole degli esperti, infatti, nel pomeriggio è caduta dal cielo acqua piovana che, notoriamente, precipita in sei mesi. Nove al momento le vittime dell’ondata di maltempo. Due di queste sono in corso di identificazione e potrebbero essere sottratte al numero dei dispersi.

La situazione resta estremamente critica. Ed è per questo che il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha comunicato la disponibilità di inviare mezzi e uomini della Protezione Civile a sostegno della popolazione duramente colpita dall’evento meteo.

Così il presidente De Luca.

“Cordoglio e solidarietà per le tragiche conseguenze della violenta ondata di maltempo che ha colpito le Marche. Siamo vicini ai familiari delle vittime, alle istituzioni tutte, alla Regione Marche, a quanti sul campo sono impegnati in queste ore difficili. Piena disponibilità alla collaborazione da parte della nostra Protezione Civile”