Maltempo Campania: cade enorme pino a Furore. Circolazione interrotta / Foto

L’emergenza maltempo in Campania non da tregua e si riverbera sulla circolazione stradale non solo per la neve. A Furore, un albero di oltre venti metri, è piombato sulla strada provinciale interrompendo il transito delle auto dirette in Costiera o che risalivano verso Agerola. L’accaduto, determinato forse a causa del vento o per il cedimento del terreno, solo per miracolo non ha causato danni.

Infatti, l’enorme pino marittimo centenario abbattutosi poco fa sulla sede stradale della provinciale che collega Amalfi ad Agerola per fortuna non ha centrato nessuna auto e nessun mezzo pubblico in transito. Insomma, in territorio di Furore, dove intorno alle 16.30 si è verificato l’episodio, è stata davvero sfiorata la tragedia.

Dunque, non bastava la neve a creare disagi ai cittadini, ora anche il precario stato di equilibrio della vegetazione e il disseto idrogeologico fanno il resto. L’episodio è accaduto quasi all’imbrunire determinando l’interruzione della circolazione stradale. Il pino nel piegarsi su di un lato ha divelto una recinzione gialla laterale alla strada e poi si è adagiato occupando l’intera carreggiata.

Covid, nuova ordinanza di De Luca: tutti i chiarimenti

In merito all'ultima ordinanza del 20 ottobre emanata dal governatore De Luca la popolazione si è posta vari imterrogativi.Di seguito tutti i chiarimenti riguardanti...

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Maiori e personale specializzato alla rimozione del possente tronco spezzatosi al di sotto della chiesa di San Giacomo e cioè poco oltre il ristorante Da Bacco.

La circolazione è dunque interrotta per le auto provenienti da Napoli o dirette nella zona alta di Furore o ad Agerola dove è tuttora alto lo stato di attenzione per emergenza neve. Infatti proseguono ancora le fitte nevicate che stanno tenendo impegnate decine di persona all’opera con mezzi e spazzaneve. A dare una mano anche il sindaco di Agerola, Luca Mascolo, immortalato alla guida di un furgone mentre partecipa alle operazioni di spargimento di sale.

Nevica anche sul Valico di Chiunzi dove poco fa un video postato su facebook dimostra quella che è la situazione reale lungo l’arteria che collega Maiori e Tramonti all’Agro nocerino sarnese. Intanto la protezione civile ha diramato una nuova allerta meteo che da stasera durerà almeno fino alle 20 di domani 18 gennaio.

AGGIORNAMENTO ore 18.10E’ ripresa la circolazione stradale lungo la provinciale che unisce Amalfi ad Agerola dove intorno alle 16.30 si è abbattuto un enorme pino marittimo che ha occupato l’intera carreggiata. L’episodio si è verificato a Furore al di sotto della Chiesa di San Giacomo. La situazione è ritornata alla normalità grazie all’encomiabile lavoro dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Furore che hanno provveduto a frazionare il possente arbusto con l’ausilio di una motosega e a liberare la strada. Resta comunque ad Agerola, sul versante che da verso Gragnano il problema della neve. Pertanto si raccomanda prudenza.