Anche a Maiori un centro benessere in riva al mare. Ecco il progetto del comune

E’ stato denominato Thalasso ed un progetto redatto dal Comune di Maiori per la realizzazione e la gestione di una struttura turistico ricettiva da affidare in sub concessione. La struttura balneare dovrebbe sorgere sulla sponda ad est della foce del torrente Reginna ed è stata approvata con delibera di Giunta Comunale n. 237 del 20/12/2017.

L’intera struttura, la cui realizzazione e gestione saranno interamente a carico del sub-concessionario, dovrà offrire percorsi di benessere e trattamenti di relax sia fisico che mentale, in quanto sarà dotata di un solarium con piscina termale, sauna, sala massaggi, haloterapia, trattamento di alghe, aerosol del mare.

Million Day estrazione di oggi 20 Maggio

Anche questa sera di oggi domenica Maggio alle 19.00 sono stati estratti i cinque numeri vincenti di Million Day, il nuovo concorso di Lottomatica...

Stagionale e rimovibile, è composta da impalcato composto da due piattaforme disposte su due livelli con forme rettangolari sulla parte frontale su cui sono sistemate una reception, l’infermeria, gli spogliatoi e i bagni, le docce, la sauna e l’aerosol del mare, il chiosco bar con la piscina termale, le due sale per i massaggi, l’haloterapia e il trattamento di alghe, una lunga panca con idrogetti, il tutto per una superficie complessiva di circa 500m2 per uno sviluppo in lunghezza di 40 metri e una profondità variabile, tra 7 ed 11 metri.

A questo si aggiunge una struttura portante della piattaforma composta da profilati metallici in acciaio zincato su cui è sistemato il tavolato ligneo. Il suddetto impalcato in acciaio è costituito da una maglia di travi IPE 140 e 180 opportunamente bullonati tra di loro. Le travi poggiano su dei pilastrini HEA160 controventati con cavi metallici ed ancorati ai massi della scogliera con una piastra in acciaio.

Inoltre un pontile in legno costituito da una struttura in acciaio galvanizzato regolabile, fissata sul fondo mediante pali, e da un tavolato in pino nordico, per l’accesso diretto dal mare. Il modulo di base misura 1,50m di larghezza su 5,00m di lunghezza, per complessivi 30metri. Infine un campo boe per la sosta delle unità da diporto con ormeggio “alla ruota”. Attrezzato con n. 4 gavitelli ancorati al fondale, disposti in file ordinate e segnalati per la sicurezza della navigazione, il campo disegnerà una forma quadrilatera, la cui superficie misura circa 1600m(40m x 40m) comprensiva del corridoio di passaggio (40m x 5m).

Tutta l’attrezzatura necessaria per la realizzazione e la gestione della struttura saranno forniti dal gestore e rimarranno di sua proprietà per tutto il tempo della subconcessione e non entreranno nell’inventario del Comune.  L’importo complessivo del servizio è pari ad  30.000 euro a cui va aggiunta l’IVA come per legge, ed è stato determinato sul canone annuo di 3000 euro per 10 anni dal 2018 al 2027.

L’affidamento dell’incarico del servizio avverrà mediante l’espletamento di una procedura negoziata con invito a gli operatori economici tra i partecipanti alla manifestazione di interesse, previa verifica dei requisiti. Per l’aggiudicazione del servizio sarà utilizzato il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa (costituita da un’offerta tecnica e da un’offerta economica).

Per entrambe le offerte (tecnica ed economica) saranno disponibili un totale di 100 punti, di cui: 70 punti per l’offerta tecnica e 30 punti per l’offerta quella economica.

L’affidamento in sub-concessione avrà durata di dieci anni e comunque fino al 31.12.2027, a partire dalla data di stipulazione del contratto. L’allestimento e la gestione del centro benessere è prevista, per il decennio 2018/2027, con durata annuale non superiore al periodo 1 aprile – 31 ottobre.

Le opere costituenti la struttura del centro avranno carattere precario, essendo rivolte al soddisfacimento di specifiche esigenze temporanee, connesse alle attività di promozione turistica che l’Amministrazione intende svolgere per l’estate del decennio 2018/2027.

Nessun indennizzo potrà essere richiesto alla stazione appaltante in ordine ad eventuali danneggiamenti della struttura e delle attrezzature dovuti a fenomeni dolosi o ad eventi straordinari in quanto il tutto è contemplato e calcolato nell’economia del contratto di affidamento.

Al termine del suindicato periodo l’intera struttura smontabile costituente il centro benessere e le relative attrezzature dovranno essere necessariamente rimosse, ripristinando lo stato originario dei luoghi. Ecco l’avviso di manifestazione di interesse.