Maiori: l’Enpa Costa d’Amalfi salva uno Sparviere in difficoltà / Foto

Uno splendido esemplare di Sparviere è stato recuperato questa mattina a Maiori dall’Enpa Costa d’Amalfi.

Lo sparviere è stato recuperato proprio nel centro storico di Maiori dai volontari dell’Enpa, sempre attivi sul territorio nonostante il momento particolare che tutta la nostra Nazione, compresa la Costiera Amalfitana, sta vivendo.

Dopo essere stati allertati riguardo la presenza del rapace, i volontari dell’Enpa lo hanno tratto in salvo e lo hanno preparato per il trasporto al CRAS (centro recupero animali selvatici) dal momento che il volatile ha riportato ferite alle zampe.

Coronavirus, ultimo decreto: 400 miliardi di prestiti e scuola. Ecco cosa cambierà

Il presidente del Consigli, Giuseppe Conte, ha tenuto un intervento per presentare l'ultimo decreto approvato dal consiglio dei ministri.Il primo punto trattato è stata la...

LO SPARVIERe

Lo sparviere eurasiatico, diffuse nelle zone di Eurasia e Africa, presenta della ali corte e arrotondate e una lunga coda gli consentono un agile volo controllato nel folto dei boschi e permettono di distinguerlo agevolmente dal gheppio (piccolo rapace con ali lunghe e appuntite).

Corpo snello, testa piccola, becco elegante e ad uncino, zampe lunghe e sottili come le dita munite di forti unghie, sono i caratteri propri dello sparviero eurasiatico dal punto di vista della struttura. In lunghezza supera i trenta centimetri, oltre dieci dei quali fanno parte della coda; ciascuna ala è di circa sedici centimetri, e la loro apertura supera i sessanta.

Il piumaggio degli adulti è cinerino scuro nelle parti superiori, bianco con linee ondulate e striature rosso-ruggine nelle inferiori; la coda è segnata da cinque o sei fasce nere ed ha l’estremità bianca. Il becco è azzurro; la cera, i piedi e gli occhi sono gialli.

I giovani sono maggiormente grigi e bianchi: sulla gola e sulla parte anteriore del collo presentano delle striature longitudinali, mentre il ventre e le cosce sono segnate da macchie trasversali. È uno dei più agili tra i rapaci e vola con facilità e rapidità nonostante le sue corte ali; solo sul terreno i suoi movimenti sono più impacciati.