Lutto in in Costiera: Amalfi e Conca dei Marini piangono Crescenzo Coppola

La notizia che non ti aspetti arriva per il tramite del telefono nell’ora vespertina. «Crescenzo è volato in cielo» annuncia in lacrime uno dei tanti amici colpiti ieri dalla prematura scomparsa di uno di quei giovani amalfitani che si sono fatti apprezzare per la straordinaria disponibilità e per quella dedizione alla famiglia e al lavoro.

Amalfi e Conca dei Marini da ieri sono a lutto. E con esse l’intera Costiera per la morte di Crescenzo Coppola, lavoratore e padre esemplare che in questi anni ha combattuto con forza e dignità mantenendo il sorriso di sempre e quella disponibilità con quanti frequentavano quotidianamente la pescheria Cica di Vettica di Amalfi.

Già, perché Crescenzo lì era una colonna portante. Il fiduciario, l’amico. E per questo i colleghi lo ricordano per lo straordinario entusiasmo che aveva in corpo. «Lo spirito che hai sprigionato continuerà a sostenerci, il tuo sorriso continuerà ad illuminare le nostre giornate, la tua bontà continuerà a riscaldare i nostri cuori affranti per la tua prematura dipartita» hanno scritto nel necrologio.

L’Immacolata in Costiera: ecco come viene festeggiata nei nostri borghi

Domenica 8 dicembre la Chiesa Cattolica festeggia l'Immacolata Concezione, un dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX l'8 dicembre 1854 con la bolla Ineffabilis Deus,...

Parole che graffiano l’anima e che alimentano ricordi non solo di gioventù, ma anche di un recente vissuto. Con Crescenzo se ne va una persona per bene, uno di quei ragazzi d’oro di questo tessuto cittadino.

Le sue esequie si svolgeranno oggi, venerdì 15 marzo, alla ore 15.30  presso la chiesa di San Giovanni Battista a Conca dei Marini dove il feretro giungerà dalla sua casa di Via Maestra dei Villaggi ad Amalfi.

Non ci sono parole in questo momento di dolore. Per tutti: amici, conoscenti, parenti. Ed è a questi ultimi che va il cordoglio più sentito. In particolare alla moglie Nina e alle figlie Giusy e Paola. In particolare all’amica Giusy giunga un forte, fraterno, abbraccio dall’intera redazione di AmalfiNotizie. Ciao Crescenzo, amico caro.