Lombardia zona rossa: l’appello dei Comuni della Costiera a chi rientra sul territorio

Foto dal web

Erano circa le 20.00 di ieri sera quando la Bozza del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) ha iniziato a circolare tra i media e tra le persone.

Cosa prevede? La “chiusura” della Lombardia come intera zona rossa oltre che di altre 14 province del nord Italia. Detto in parole poverissime: nessuno può entrare o uscire dalla Lombardia o dalle Province se non per motivi ritenuti “urgenti”.

E così da eri sera si è scatenato il panico tra le tante persone del Sud Italia che si trovano per lavoro o studio al Nord. Un unico pensiero li ha accomunati “scappare” prima che sia troppo tardi.

Vinci Casa: ecco i numeri vincenti di oggi 10 Luglio

Siamo entrati nel mese di luglio 2020 continuano le estrazioni di Vinci Casa, il concorso che promette di vincere case da sogno!Anche questa sera...

In quest’articolo non vogliamo puntare il dito contro nessuno ma, riprendendo gli appelli dei comuni della Costiera Amalfitana, vogliamo anche noi divulgare l’appello delle istituzioni.

“Si ricorda che chiunque rientri dalle zone rosse (regione Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Verbano Cusio Ossola, Vercelli, Padova, Treviso E Venezia) senza comunicare alle autorità competenti i propri spostamenti è punito, salvo che il fatto costituisca più grave reato, ai sensi dell’articolo 650 del codice penale, come previsto dall’articolo 3, co 4, del DL 23 febbraio 2020, n. 6. Si comunica altresì che le Forze dell’Ordine competenti provvederanno ai controlli de quo e ad ordinare le misure richieste dal caso.

Comunicate i vostri spostamenti ai seguenti numeri
089 69 39 60
348 999 14 11

Quello richiesto dai Comuni Costieri, e dai comuni del Sud Italia, è dunque un atto di responsabilità nell’interesse di tutti i cittadini. Anche noi di Amalfinotizie confidiamo nel vostro buon senso!