Little Tony: chi era, moglie, curiosità, morte, successi e vita privata

Little Tony è stato uno dei cantanti più amati e conosciuti della storia della musica italiana.

Grazie alla sua voce, alle sue canzoni ha conquistato il cuore di milioni di persone che per anni l’hanno seguito con affetto.

Alcuni dei suoi brani sono entrati di diritto nella storia della musica italiana e che ancora oggi vengono trasmesse con continuità nelle radio.

Little Tony: chi era, moglie, curiosità, morte, successi e vita privata

Napoli: voragine sui binari della Cumana. Bloccata la linea Pozzuoli-Torregaveta

Brutte notizie per i pendolari e tutti coloro i quali utilizzano quotidianamente la Ferrovia Cumana, a causa di una voragine sui binari, infatti, è stata...

Little Tony è nato a Tivoli il 9 febbraio 1941, all’anagrafe il suo nome è Antonio Ciacci.

Inizia la sua carriera esibendosi sui palchi di alcuni ristoranti dei Castelli Romani. Grazie a Jack Good, impresario inglese, che assiste a un suo spettacolo al teatro Smeraldo di Milano cambia la sua carriera e la sua vita.

Good lo convince a partire con i suoi fratelli per l’Inghilterra: oltremanica nascono quindi “Little Tony and his brothers”.

I loro spettacoli riscuotono grande successo e Little Tony decide di rimanere in Inghilterra per diversi anni.

In questi anni alimenta un vero e proprio amore per il Rock’n’roll, amore che si riscontrerà essere di quelli che non finiscono mai.

Ha pubblicato già diverse canzoni, quando nel 1962 arriva il primo grande successo che lo lancerà definitivamente, ci riferiamo a Il ragazzo col ciuffo.

Impossibile riassumere in poche righe la carriera e i tantissimi successi firmati da Little Tony, possiamo solo provare a ricordarne alcuni: Cuore Matto, Capelli biondi, Spada nel cuore, 24 mila baci, Quando vedrai la mia ragazza.

Non solo cantante, il giovane Ciacci è stato scelto anche per un gran numero di film, tra gli altri ricordiamo: I Teddy boys della canzone, Rocco e i suoi fratelli, Donne…botte e bersaglieri, W le donne, Piovono pietre, Vita smeralda, l’allenatore nel pallone 2.