La storia di Farah la ragazza pakistana costretta ad abortire

Foto Sky Tg 24

La storia di Farah ha fatto il giro di tutti i giornali e le televisione italiana. La 21enne pakistana costretta ad abortire.

La storia di Farah la ragazza pakistana costretta ad abortire

La giovane è arrivata in Italia a 7 anni e vive a Verona città nella quale vivono i genitori.

La sua vita cambia completamente quando scopre di essere incinta ma non perchè presto diventerà madre ma perchè inizierà il suo incubo.

Bonus 600 euro: l’Inps eroga il pagamento di marzo e aprile per 23mila lavoratori...

Saranno riesaminate 42mila pratiche dall'Inps per quanto concerne il tanto discusso bonus da 600 euro. Sono state, infatti, moltissime le domande respinte, alcune di...

La sua famiglia tradizionalista – come riportato da Il Messaggero – non accettava la gravidanza e che la portò in Pakistan con la scusa del fidanzamento del fratello, poi sottoponendola a violenze fisiche, e infine sottoponendola a un aborto contro la sua volontà. Di nascosto Farah riuscì a inviare messaggi al fidanzato, innescando l’operazione del Governo che la riportò a Verona

«Sono orgogliosa della mia indipendenza. Faccio la cameriera e magari non era il lavoro che sognavo ma ci pago l’affitto e le bollette, e la sera posso uscire e incontrare chi voglio. Un giorno mi sposerò. O forse no. Di sicuro, se dovesse accadere, sarà con una persona che amo e che non mi tratterà come un oggetto di sua proprietà».