La Statale Amalfitana anni ’70 nel film “The Mechanic” / Video

Un tratto della Statale 163 Amalfitana fa bella mostra in un film degli anni ’70. A segnalarci il video che riprende proprio quel tratto di film in cui compare la nostra statale  è stato Luigi Sommariva.

Il film in questione si chiama “The Mechanic”, in italiano “Professione: assassino” ed è un film del 1972 con Charles Bronson e Jan- Michael Vincent.

Il film è noto per l’assenza di dialoghi nei primi 16 minuti della pellicola, durante i quali il protagonista prepara l’assassinio della sua vittima predestinata. Negli ultimi minuti della pellicola compare invece il tratto di strada che congiunge Praiano a Positano.

Scuola, c’è la data del concorso straordinario: si parte il 22 ottobre

Si terrà a partire dal 22 ottobre il concorso straordinario della scuola che mette al bando 32 mila nuovi posti di lavoro.Il concorso è...

Il protagonista, Arthur Bishop è un “meccanico”, un valente sicario al soldo di un’organizzazione segreta di livello internazionale, dotata di regole ferree e per cui lavora in esclusiva. Bishop si trova sotto costante stress emotivo, tanto da doversi sottoporre a cure antidepressive, e un giorno viene ricoverato in seguito a una perdita di conoscenza dovuta a tale stress.

Durante un funerale Arthur Bishop incontra Steve, l’ambizioso, narcisista e spietato. Questi è incuriosito dalla figura di Bishop e cerca di scoprire qualcosa di più su di lui, ma anche Arthur vuole conoscerlo meglio, perché ha capito che Steve ha le caratteristiche giuste per diventare anch’egli un assassino. Lo prende quindi come allievo.

Ad Arthur viene quindi affidato un nuovo incarico della massima urgenza, da portare a termine in Italia, e ancora una volta egli coinvolge Steve e lo porta con sé. Una volta in Italia i due si avvicinano all’imbarcazione dove credevano di trovare la loro vittima predestinata, per poi accorgersi che si tratta di una trappola, riuscendo poi a scampare all’agguato e ad uccidere i loro sicari.

Ritenendo di aver completato il suo apprendistato, Steve brinda con Arthur dopo aver ricoperto di brucina, un alcaloide incolore e mortale, il bicchiere del suo mentore. Capendo di essere stato avvelenato, Bishop chiede a Steve se lo ha fatto perché gli ha ucciso il padre, ma il giovane gli risponde che non aveva capito che il padre fosse stato assassinato. Steve in seguito schernisce Bishop e alla fine gli rivela che la sua è una vendetta.

Steve quindi ritorna a casa di Bishop per prendere la Ford Mustang che aveva lasciato lì e, messosi al volante, trova un biglietto sullo specchietto retrovisore che dice: “Steve, se stai leggendo questo significa che io non ce l’ho fatta e che hai innescato un detonatore a tempo. Fine del gioco. Bang! Sei morto”. Mentre Steve afferra freneticamente la maniglia della portiera l’auto esplode proprio lungo la Statale 163 Amalfitana.

Qui è possibile vedere la scena in cui compare il nostro tratto di strada.