La Costiera Amalfitana tra i “12 luoghi imperdibili da visitare” per Lonely Planet

Foto Angelo Anastasio

Lonely Planet ritorna a parlare della Costiera Amalfitana e dell’Italia in particolare in un articolo intitolato “12 luoghi imperdibili da visitare in Italia”.

“L’Italia esalta, ispira e si muove come nessun altro. Con un paesaggio che si snoda da città pulsanti a regioni di serena bellezza naturale, scegliere solo una manciata di destinazioni da visitare in questo meraviglioso paese non è un compito facile. Tuttavia, qui ci sono 12 posti che davvero non dovrebbero essere saltati in un tour dell’Italia” – si legge nell’articolo.

Tra i 12 posti da visitare assolutamente al primo posto figura Roma. Dal Pantheon al Colosseo alla Cappella Sistina di Michelangelo e innumerevoli opere di Caravaggio, c’è semplicemente troppo da vedere in una sola visita. Subito dopo segue la Toscana con le sue bellezze artistiche e paesaggistiche, senza dimenticare il buon vino.

Chi è la bellissima Tina Amato, la cantante del Paradiso delle signore?

Tina Amato era una delle protagoniste più amate della serie televisiva il Paradiso delle signore. In principio la ragazza ricopriva il ruolo di Venere ma...

Ed ecco che al terzo posto dei 12 luoghi da visitare assolutamente in Italia compare la nostra Costiera Amalfitana:

“La costa più famosa d’Italia è una striscia avvincente: le montagne costiere si tuffano nel mare blu cremoso in una scena verticale di prima serata di ripide scogliere, villaggi sbiancati dal sole e boschi lussureggianti. Tra mare e cielo, i sentieri escursionistici in cima alle montagne regalano panorami tirrenici degni di un dio. Mentre alcuni potrebbero sostenere che la costa più bella della penisola siano le Cinque Terre della Liguria o la Costa Viola della Calabria , è la Costiera Amalfitana che ha sedotto e ispirato innumerevoli grandi, da Wagner e DH Lawrence a Tennessee Williams, Rudolf Nureyev e Gore Vidal”.

In classifica anche altre località campane come Pompei. Congelata nell’agonia dell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. e Napoli con la sua intensità, drammaticità e prelibatezze gastronomiche.

Ancora in classifica le Dolomiti, Bologna, il Lago di Como, la Sardegna, Venezia, il Parco Nazionale del Gran Paradiso e l’Etna.