La Colatura di Alici di Cetara ottiene ufficialmente il marchio DOP

Si è concluso, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale europea L349 di oggi 21 ottobre 2020 l’iter per il riconoscimento della DOP ad uno dei prodotti campani più tipici: la Colatura di Alici di Cetara.

La Colatura di Alici di Cetara Dop è il liquido ottenuto dalla maturazione delle alici sotto sale, pescate nella zona marina prospiciente la costa salernitana fino a 12 miglia di distanza.

Il disciplinare è molto rigido nel metodo di ottenimento e di lavorazione, ad iniziare dalla cattura delle alici fino alla spillatura del prezioso liquido, nel pieno rispetto della tradizione marinara del borgo amalfitano.

Covid Costiera Amalfitana: 293 gli attualmente positivi. I dati del 14 gennaio

Come tutte le mattine riportiamo un report riguardo i casi di Covid-19 registrati in Costiera Amalfitana durante questa “seconda ondata” e "terza ondata"del virus.Nella giornata...

Un meritato riconoscimento per questo liquido ambrato, dal sapore intenso, frutto della sapiente e secolare laboriosità di intere generazioni di pescatori e produttori della zona amalfitana. Un piccolo prodotto che comunque genera dai 2 ai 3 milioni di euro l’anno di fatturato, con un trend in piena crescita che la DOP favorirà ulteriormente.

La Colatura di Alici di Cetara è il 25° prodotto campano ad essere riconosciuto dalla UE tra le denominazioni geografiche, la quindicesima DOP, la prima tra i prodotti della pesca.

Un prodotto unico ed originale del territorio amalfitano, sottoposto però ad imitazioni e contraffazioni. Il marchio comunitario ed il sistema dei controlli che verrà generato potrà essere certamente un baluardo, ma sempre più spesso assistiamo a truffe anche nel campo delle IG che solo un adeguato sistema di tracciabilità potrà scongiurare.

Molto soddisfatta Lucia Di Mauro, promotrice dell’Associazione per la Valorizzazione delle Alici di Cetara che ha seguito l’intero Iter: “E’ un risultato molto importante. Anche dal punto di vista turistico avrà una ripercussione su tutto il territorio della Costiera Amalfitana. E’ la prima DOP di mare, si tratta di un primato importante nella nostra regione. Cetara è già un paese legato al turismo enogastronomico ma in questa DOP c’è qualcosa in più. I ristoratori saranno affinatori della Colatura di Alici e avere le loro riserve. E’ una cosa straordinaria e sicuramente unica. Per la prima volta la categoria dei ristoratori avranno la possibilità di stagionare la loro Colatura di Alici DOP”.

Sul lungo e laborioso iter che ha portato al riconoscimento della DOP per la Colatura di Alici, Lucia Di Mauro, ci ha raccontato: “Tutto il percorso è durato 5 anni da quando è nata l’associazione. Essendo un prodotto unico nel suo genere, ripeto la prima DOP di un trasformato di mare e aveva le sue problematiche. Siamo entrati in delle dinamiche decisamente complesse e fortunatamente abbiamo avuto dei professionisti che ci hanno seguito in questa avventura”.

Il sindaco di CetaraFortunato Della Monica, si dice orgoglioso del risultato ottenuto: “E’ un risultato che parte da lontano grazie al grande lavoro svolto dall’Associazione per la Valorizzazione delle Alici di Cetara e dal comune di Cetara. La Colatura di Alici è uno dei prodotti che identifica il nostro paese. Cetara è sempre stato un paese di pescatori che hanno creato la marineria e la pesca delle alici prima e del tonno poi. Questo è solo un punto di partenza per far si che entro dicembre 2021 si potranno aprire anche le prime bottiglie di Colatura di Alici DOP”.