La Biblioteca del “Marini – Gioia” di Amalfi si arricchisce con un’opera su Canova

“Antonio Canova. Il segno della bellezza”, a cura di Giuseppe Pavanello, andrà ben presto ad arricchire la Biblioteca scolastica del “Marini – Gioia” di Amalfi.

Il tomo, in tiratura limitata, è stata recentemente acquistata dall’istituto amalfitano per merito della sensibilità della Preside Hutter e sarà presentata venerdì 12 aprile alle 11.00 all’Antico Arsenale della Repubblica di Amalfi.

L’evento di venerdì 12 è organizzato dal “Marini – Gioia” in collaborazione con UTET Grandi opere e con il patrocinio del Comune di Amalfi e del Rotary Club Costa d’Amalfi. In apertura dell’incontro saranno letti dei passi scelti con accompagnamento musicale a cura degli studenti.

Procida Capitale Italiana della Cultura 2022, De Luca:”Grande soddisfazione, occasione straordinaria”

Procida è stata nominata Capitale italiana della Cultura 2022. L'annuncio è stato dato questa mattina dal ministro per i Beni e le attività culturali...

Dopo i saluti della Dirigente dell’Istituto “Marini – Gioia” Solange Sabina Sonia Hutter , di Enza Cobalto, Assessore alla Cultura del Comune di Amalfi e di Antonietta Falcone del Rotary Club Costiera Amalfitana, interverranno Giuseppe Pavanello dell’Università degli Studi di Trieste e curatore della mostra “Canova e l’antico” in corso al Mann di Napoli e Mario Bartiromo Direzione UTET Grandi Opere. A moderare gli interventi il giornalista de Il Mattino Mario Amodio.

In chiusura della presentazione ci sarà un dibattito con gli studenti ed i presenti. L’intera cittadinanza di Amalfi è invitata a partecipare all’evento.