Kevin Spacey rischia il carcere per molestie. Lo scandalo dopo le riprese di “Gore” a Ravello

Si è dichiarato innocente durante la sua prima udienza in tribunale Kevin Spacey, l’attore statunitense famoso per aver interpretato il protagonista di “House of Cards”.

Lunedì l’attore è apparso per la prima volta in tribunale, a Nantucket, in Massachusetts, per rispondere delle accuse di aggressioni e molestie sessuali che gli sono state fatte dal 2017. Spacey si è dichiarato non colpevole di aver molestato sessualmente un 18enne nel 2016.

Il giudice gli ha ordinato di non avvicinarsi all’accusatore e alla sua famiglia, e ha anche stabilito che l’accusatore e la sua ragazza di allora non potranno cancellare messaggi e altri dati dai loro cellulari dal giorno della presunta aggressione a sei mesi dopo: secondo l’avvocato di Spacey, il celebre Alan Jackson, potrebbero contenere informazioni che ne proverebbero l’innocenza. La prossima udienza si terrà il 4 marzo.

Domenica In 21 Aprile: scopri tutti gli ospiti di Mara Venier

E' senza ombra di dubbi uno degli appuntamenti televisivi più attesi della giornata di Pasqua, parliamo di Domenica In.Come sempre alla guida ci sarà Mara Venier che...

Oltre che al caso di Nantucket, Spacey è  indagato anche per un caso di aggressione sessuale a Los Angeles avvenuto nel 2016; nello scorso anno aveva ricevuto molte accuse di molestie che avevano portato alla sua esclusione dalla serie tv House of Cards, di cui era protagonista, e alla rimozione da un’importante produzione di Ridley Scott (Tutti i soldi del mondo).

Qualcuno ha anche riferito che, durante le riprese del film “Gore” a Ravello lo scorso anno, Spacey assunse atteggiamenti poco consoni e poco professionali anche verso gli addetti ai lavori.

A causa dello scandalo che colpì Spacey, l’uscita del film “Gore”, sulla vita di Gore Vidal e girato appunto in Costa d’Amalfi, è stata rimandata per scelta di Netflix. Il servizio di streaming ha annunciato mesi fa di avere interrotto i propri rapporti con l’attore Kevin Spacey e che l’attore non comparirà nella prossima stagione di House of Cards, la popolare serie sull’immaginario presidente statunitense Frank Underwood, che aveva assicurato a Netflix il primo grande successo e aveva rilanciato la carriera di Spacey.