Jovanotti annulla il concerto a Bologna. Le date di Eboli non sono a rischio

Brutta notizia per tutti i fan di Jovanotti e per le migliaia di persone che avevano acquistato il biglietto per il concerto dell’artista di questa sera a Bologna. A causa di un edema alle corde vocali, infatti, lo spettacolo è stato rinviato.

Ad annunciarlo è stato lo stesso Jovanotti che ha scritto sul suo profilo Facebook:”ciao amici di Bologna sono dal Dott. Fussi a Ravenna temo che dovremo rimandare il concerto di stasera. La diagnosi è un piccolo edema alle corde vocali ma se non faccio almeno 3 giorni di silenzio toale e terapia il rischio è che poi peggiori ulteriormente. Vi confermo ufficialmente tra poco. E’ la prima volta che mi capita di dover rimandare uno show mi dispiace molto. A dopo!”.

Una notizie che ha messo in allarme i fan di Jovanotti che è nel pieno del suo tour nei palazzetti. Un viaggio in tutta Italia, con oltre 70 date, che faranno ballare e divertire quanti parteciperanno.

Million Day estrazione di oggi 23 Aprile

Anche questa sera di lunedì 23 aprile alle 19.00 sono stati estratti i cinque numeri vincenti di Million Day, il nuovo concorso di Lottomatica...

Tre le date previste in provincia di Salerno, per la precisione al palasele di Eboli, il prossimo 25-26 e 28 maggio. Nessuna preoccupazione però, il cantante dovrebbe recuperare da questo problema nel giro di pochi giorni.

Jovanotti ha fatto sapere, sempre tramite i suoi canali social, che:”recuperation! nelle prossime ore vi dico ufficialmente quando si suona a Bologna. Il doc Fussi mi ha detto che in 3 giorni le corde tornano in forma ma se ci avessi caricato un concerto stasera magari bombato di farmaci (che coprendo l’infiammazione e il dolore mi avrebbero fatto credere di stare bene) avrei messo a rischio le corde vocali seriamente. È che sabato sono andato in scena già con un inizio di infiammazione e c’ho dato dentro come sempre e alla notte la voce era zero. Mi dispiace per il disagio di stasera degli amici di Bologna, ma la recuperiamo e per chi non potrà vi dirò subito come fare per il rimborso del biglietto. A dopo!”