Inno di Mameli e tammurriate dai balconi, Napoli risponde cantando al Coronavirus /Video

Il panorama sul Golfo di Napoli da Posillipo - foto anna.mariafabb

Tutta l’Italia sta vivendo un momento difficile a causa del coronavirus. A Napoli, però, hanno deciso di rispondere non soltanto rispettando le norme restrittive varate dal governo ma regalando al mondo momenti indimenticabili che mostrano il cuore e il folklore di questa città.

Gli abitanti di Napoli in questi giorni sono costretti a rimanere in casa, così come tutti gli italiani, e per cercare di restare vicini utilizzano uno degli strumenti più amati nella terra di Partenope ovvero la musica.

Tra i palazzi c’è chi intona l’Inno di Mameli, seguito a ruota da tutti gli altri abitanti dei condomini vicini. Uno spettacolo unico segno dell’amore che questa terra prova per l’Italia intera.

Covid Cetara: il sindaco Della Monica proroga misure restrittive fino al 21 marzo

Il sindaco di Cetara, Fortunato Della Monica, allo scopo di contrastare e contenere e prevenire ulteriormente il diffondersi del virus COVID-19 nel Comune di...

In altre zone di Napoli c’è chi si è affidato alla tradizione affacciandosi dal balcone con in braccio la tammorra intonando quelle canzoni folk che fanno cantare e ballare l’intera popolazione.

Non mancano le canzone dei neomelodici vera istituzione nel capoluogo partenopeo. Centinaia di persone affacciate dai balconi regalando uno spettacolo unico.

Questo è il modo di reagire di Napoli al coronavirus. Quasi banale sottolineare che prima di tutto i cittadini del capoluogo di regione, così come tutti gli altri, devono rispettare le norme voluta dal governo ma se oltre a ciò si reagisce con la musica e il buonumore forse passeranno più velocemente questi giorni di isolamento.

Di seguito il video pubblicato su facebook da Fanpage.it che mostra alcuni dei momenti più belli e significativi dei giorni scorsi a Napoli