Incidente a Cava de’ Tirreni: la 18enne Giulia ringrazia in una lettera i medici dell’Umberto I per le cure

Giulia Muscariello, la 18enne di Cava de’ Tirreni vittima di un incidente lo scorso 31 luglio che le è costato una gamba, ha scritto una lettera indirizzata al personale dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore.

Questo il testo della lettera pubblicato su Il Mattino:

“Mi avete fatto sentire come a casa. Io e mia madre abbiamo riscontrato una solidarietà e una comprensione che va al di là dell’impegno del vostro lavoro. In tempi come i nostri, dove la superficialità e la fretta sono la norma, il vostro essere gentili, premurosi, attenti e realisti, ci ha fatto sentire meno sole”, scrive Giulia.

“Ad Emilia che mi è stata vicina dal primo giorno fino all’ultimo, pronta ad assistermi con amore come un familiare. Appena notava un mio momento di cedimento mi canticchiava il ritornello della canzone Brava Giulia di Vasco Rossi“. Parole al miele anche per Rossella, Ivana e Mafalda che “con la loro dolcezza ed il loro sorriso mi facevano dimenticare dove mi trovassi”. Menzioni anche per fisioterapisti ed altri operatori sanitari come Attilio, Salvatore, Sabatino e Mario.

Positano: rinviata l’apertura delle scuole. Si torna tra i banchi il 28 settembre

Rinviata l'apertura delle scuole a Positano. Dopo il comune di Agerola anche nella Città Verticale gli studenti torneranno tra i banchi il 28 di settembre.La...

“Mi avete saputo spronare e coccolare allo stesso tempo. Non ci sono parole per esprimere quanto bene mi abbiate dimostrato e con quanta umanità ed affetto abbiate saputo accompagnarmi in un tratto della mia vita così pesante da sopportare. Avete tutti lasciato dentro di me un segno indelebile. Vi porto con me. Sempre“ – così si conclude la lettera.