Il Salvator Mundi di Leonardo sullo yacht dell’erede al trono dell’Arabia Saudita

Il Salvator Mundi è il quadro più costoso della storia. Un opera che sarebbe stata attribuita a Leonardo del quale si erano perse le tracce dopo l’asta a New York del 2017, sarebbe finito nello yacht dell’erede al trono dell’Arabia Saudita.

Secondo il sito ArtNet.com, che cita due fonti non identificate “coinvolte nella transazione”, il dipinto, attributo a Leonardo Da Vinci, è approdato sul panfilo “Serene” di proprietà del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman.

Stando a quanto riportato dal sito di Repubblica ad acquistare il quadro sarebbe stato un altro principe saudita, Bader bin Abdullah bin Mohammed bin Farhan al-Saud, avrebbe acquistato il quadro per conto di Salman per la cifra stratosferica di 450 milioni di dollari.

Tramonti: domani sera il Premio di poesie Giardino Segreto dell’Anima

Al Giardino Segreto dell'Anima a Campinola di Tramonti si terrà domani, venerdì 14 giugno alle 20.15, il prossimo appuntamento con la Festa del Libro...

Lo yacht è stato costruito da Fincantieri nel 2015 pagato 500 milioni di euro, si trovava alla fine di maggio nel Mar Rosso al largo di Sharm el-Sheik, secondo informazioni raccolte dall’agenzia Bloomberg.

Secondo ArtNet il “Salvator Mundi” resterà a bordo del “Serene” fino all’inaugurazione di un nuovo polo museale che i sauditi intendono creare nella regione di Al-Ula: il progetto sarebbe ancora nelle sue fasi preliminari.