Il Questore d’Amalfi: Annino Gargano si è insediato questa mattina a Vibo Valentia / Foto

Si è insediato questa mattina il nuovo questore di Vibo Valentia nominato direttamente dal capo della Polizia, Franco Gabrielli. Annino Gargano, originario della nostra Amalfi, è da oggi capo di una delle questure più importanti della Calabria, dove il comune risulta ancora commissariato e dove si condivide il prefetto con Catanzaro.

«L’impegno, da parte di tutte le donne e gli uomini della Polizia di Stato di Vibo Valentia, sarà massimo in territorio bellissimo ma troppe volte martoriato per la pervasiva presenza del crimine – ha detto Gargano nella conferenza stampa di presentazione – Bisogna tenere alto il livello di sicurezza percepita, dobbiamo fare il modo che la gente veda in noi un aiuto sempre. Per fare questo è necessario combattere il crimine organizzato, certo, ma anche prevenire e reprimere reati come lo stalking, le violenze, il traffico di stupefacenti».

Anna Pettinelli Temptation Island: chi è il fidanzato di Stefano Macchi

E' iniziata la seconda edizione di Temptation Island Vip e tra i protagonisti ci sono Stefano Macchi e la fidanzata Anna Pettinelli.Questa edizione del programma che viaggia...

«Voglio rappresentare tutto il mio orgoglio personale e professionale per essere stato destinato qui a Vibo dal capo della polizia, il Prefetto Franco Gabrielli – ha poi aggiunto GarganoHo l’orgoglio di far parte di una squadra istituzionale molto forte. Sono consapevole del ruolo che spero di svolgere con la determinazione che mi ha contraddistinto nel corso degli anni».

Annino Gargano, 54 anni, porta con sé un bagaglio di competenza di tutto rispetto grazie alle esperienze maturate da nord a sud nella lotta contro il crimine. Già, perché il neo questore di Vibo Valentia è stato nella sua carriera di funzionario della Polizia di Stato, un operativo. Uno di quelli che, prendendo in prestito dal giornalismo una frase del grande Indro Montanelli, ha consumato le suole delle scarpe.

E siamo certi che il suo lavoro in terra di Calabria sarà eccellente anche alla guida della questura di un territorio difficile e martoriato al tempo stesso che conta 50 comuni e una popolazione di 162mila abitanti.

«Sono originario di Amalfi e spero di portare a Vibo almeno il sole» ha detto il dottor Gargano nell’incontro di questa mattina con i giornalisti avvenuto subito dopo il rito di insediamento svoltosi in una giornata uggiosa.

Specchio un po’ di quello che è il clima istituzionale nella provincia calabra (senza un prefetto, senza un procuratore e senza un sindaco) sganciatasi da Catanzaro nel 1992 quando ne venne proclamata l’autonomia.