Il mondo della ristorazione piange Antonio Carluccio, chef vietrese alla corte di Elisabetta II

Il mondo della gastronomia ha perso una stella: si tratta del famosissimo chef Antonio Carluccio, originario di Vietri sul Mare che era diventato una vera e propria celebrità nel Regno Unito. A comunicare la triste notizia della morte dello chef ottantenne è stato il suo agente che ha contattato i principali media brintannici.

Secondo quanto riporta il quotidiano inglese The Sun, lo chef sarebbe deceduto questa mattina dopo una caduta nella sua abitazione.

Secondo una ricerca condotta dall’Osservatorio della Stampa Estera nel dicembre 2016, Carluccio era diventato il secondo italiano più influente e apprezzato dai sudditi di Sua Maestà Elisabetta II d’Inghilterra.

Antibiotico resistenza: la Campania è maglia nera in Italia

Brutte notizie per quanto riguarda il fronte della salute in Campania: la nostra regione è la prima in Italia per uso di antibiotici insieme...

Antonio Carluccio si era trasferito a Londra più di trent’anni fa, dove ha aperto ristoranti e negozi incentrati naturalmente sulla cucina italiana e comparendo svariate volte in tv, anche alla BBC. Sul sito del servizio pubblico radiotelevisivo del Regno Unito il fondatore del rinomato shop “Carluccio’s”.

Apparso in molti programmi della televisione di Stato britannica, la BBC – sul cui sito ha anche una pagina dedicata – il celebre chef aveva fondato i famosissimi negozi di prodotti tipici italiani Carluccio’s (presenti nel Regno Unito, in Irlanda e in varie parti del mondo) e la catena Carluccio Caffès.

Inoltre lo chef è stato autore di 19 libri di cucina, tutti best seller, tra cui anche un’autobiografia uscita nel 2012. Lo chef nel 1998 aveva ricevuto il titolo di commendatore per i servizi resi all’Italia per tradizione gastronomica e nel 2007 la regina Elisabetta lo aveva premiato con una delle onorificenze più importanti del Regno Unito, l’Ordine dell’impero britannico (Obe).