Il mensile “Oinos” dedica uno speciale alla pizza di Tramonti

Il legame della pizza con Tramonti è molto stretto. Il piatto più amato dagli italiani ha origini antiche e il Polmone Verde della Costiera Amalfitana può essere considerata la patria della pizza.

Proprio su questo il mensile “Oinos” ha deciso di dedicare un lungo speciale nell’edizione di agosto.

“Qui la nascita della pizza risale al Medioevo, quando nei forni rurali si usava preparare una panella di farina di segale, miglio e orzo che veniva consumata appena sfornata, insaporita con spezie e lardo – si legge sul settimanale – Erano tempi di povertà, in cui l’unica ricchezza era costituita dalla pazienza, dall’arte d’arrangiarsi, dall’arte preziosissima di fare a mano e fare bene. Negli anni la tradizione si è poi rafforzata: agli inizi del Novecento la maggior parte delle famiglie aveva in casa il forno a legna per fare il pane biscottato di farina integrale e, ogni qualvolta si preparava la famosa “cotta di pane”, era un rito fare anche la pizza con lo stesso impasto, condita con pomodori sponsilli (tenuti in conserva sotto i porticati), col pomodoro Re Fiascone o col pomodoro corbarino, olio d’oliva, aglio, origano, sugna e qualche cubetto di lardo. La mozzarella allora di solito non veniva usata: la pizza così preparata veniva cotta insieme al pane, nel forno senza brace e senza fiamma. È qui che nasce la tradizione della pizza nera”.

Coronavirus Campania: contagi in crescita, 9 nuovi casi. Ecco i dati e la mappa

Puntuale come ogni giorno è stato diramato il bollettino ufficiale dell’Unitá di Crisi della Regione Campania riguardo i contagi da covid-19.Oggi si contano ben...

Uno speciale intenso e ricco di dettagli e particolari nel quale vengono raccontate anche le avventure dei centinaia di pizzaioli originari di Tramonti che hanno fatto conoscere in tutto il mondo questa tradizione.

Ricordiamo, infatti, che sono circa 2000 le pizzerie di persone originarie di Tramonti sparse per tutto il pianeta.

Nel 2010 è poi arrivato a conclusione l’iter per la De.Co. (denominazione comunale) per la “Pizza di Tramonti”, attualmente unico Comune Italiano ad avere questo riconoscimento. La nascita della denominazione comunale vuol dire offrire un certificato di garanzia contro le imitazioni per tutelare il diritto dei consumatori a gustare prodotti di qualità e il paese da imitazioni che ne danneggino l’immagine e l’economia: si tratta, quindi, di un vero e proprio certificato di autenticità.

Nell’aprile 2019 è nata l’Associazione Pizza Tramonti, che vede come Presidente Vincenzo Savino, giovane, impegnato e dinamico vicesindaco con delega alla governance del territorio. Riprendendo le sorti della Corporazione nata nei primi anni Novanta, sta riorganizzando le attività, la struttura, la comunicazione e la mission che ruota intorno a questa meravigliosa tipicità, la pizza di Tramonti, di cui gestisce anche il marchio De.Co. L’Associazione si pone tantissimi obiettivi, che ruotano intorno alla cultura, alla storia, alle tradizioni, alle curiosità, alla promozione, ai sentimenti e alle passioni. Tutti elementi imprescindibili per proporsi degnamente e credibilmente nel mondo globalizzato.

Per leggere l’intero speciale dedicato alla pizza di Tramonti clicca qui