I Seggiolini anti abbandono obbligatori per legge: ecco chi deve acquistarli

Foto motorionline

Sono diventati obbligatori i seggiolini anti abbandono per i bambini. La legge, per contrastare l’abbandono o la dimenticanza dei bambini in auto, è finalmente entrata in vigore.

Sono stati troppi, infatti, i piccoli che hanno perso la vita in auto per una dimenticanza da parte di un genitore, a causa del calore o dell’ossigeno terminato.

I nuovi seggiolini sono capaci di percepire la presenza del bambino in due distinte modalità: la prima è quella di ricevere delle notifiche sul proprio smartphone nel momento in cui l’auto si spegne; la seconda invece è quella di scegliere dei seggiolini che abbiano dispositivi acustici e luminosi incorporati.

Chi è Umberto Maria Anzolin il marito di Heather Parisi: età, figli e lavoro

Umberto Maria Anzolin è un imprenditore vicentino conosciuto nel mondo dello spettacolo per essere il marito di Heather Parisi. Chi è Umberto Maria Anzolin il marito...

Non è necessario comprare per forza un nuovo seggiolone: i vecchi possono infatti essere integrati con un sistema aggiuntivo anti-abbandono come ad esempio lo è il Tippy. Tramite questo programma è possibile scaricare una App sul proprio telefono cellulare che si collegherà automaticamente alla cintura del seggiolino.

Chi deve comprare i seggiolini anti abbandono e le sanzioni per chi non si adegua

I seggiolini sono obbligatori per bambini fino all’età di 4 anni e devono essere applicati dagli utenti delle autovetture e non dalle case automobilistiche.

Chi non rispetta la legge va incontro a varie sanzioni pari a chi non allaccia le cinture di sicurezza o trasporta bambini senza seggiolino. Si parla quindi di una multa di 81 euro, una decurtazione di 5 punti dalla patente e, in caso di recidiva nel biennio, la sospensione della patente da 15 giorni fino a 2 mesi.