Gli Info Point di Sorrento affidati agli studenti: domani la firma del protocollo d’intesa

Verrà sottoscritto domani 9 giugno alle 12.00, alla Casa Comunale di Sorrento, il protocollo d’intesa per gli Info  Point, gli uffici turistici destinati ai numerosissimi visitatori che ogni giorno scelgono di voler trascorrere le proprie vacanze nel comune napoletano a picco sul mare.

L’accordo è stato siglato dall’ amministrazione municipale, dalla Fondazione Sorrento, dalla locale Azienda di Soggiorno e Turismo, da Federalberghi Penisola Sorrentina e dagli istituti scolastici  superiori“Gaetano Salvemini” e “San Paolo”.

Il protocollo prevede infatti l’impegno nei vari Info Point  cittadini degli studenti del IV anno dei due istituti che risponderanno alle esigenza informative dei turisti. Con il progetto sarà anche avviata un’attività di monitoraggio della customer satisfaction, per delineare un rilievo statistico del gradimento complessivo dei servizi cittadini offerti ai visitatori.

Gli studenti delle scuole superiori negli ultimi anni stanno assumendo un ruolo molto importante ai fini dello sviluppo del turismo nelle due costiere. Solo l’anno scorso anche l’istituto Marini-Gioia di Amalfi ebbe un ruolo molto importante durante la Regata storica grazie a un progetto, predisposto in collaborazione con il Comune di Amalfi, che prevedeva Info Point e visite guidate.

Gli alunni delle classi terze e quarte, in occasione della 61esima Regata delle Antiche Repubbliche Marinare, sono stati a disposizione per informazioni presso il Viale delle Repubbliche Marinare e presso la Porta della Marina. Inoltre, dagli Info-Point è stato possibile effettuare, in compagnia delle allieve delle ultime classi, una breve visita nel cuore monumentale di Amalfi in lingua italiana, inglese, francese, tedesca e spagnola.

La Regata Storica è stata dunque l’occasione per mettere in vetrina quella tradizione formativa ultracinquantenaria che tanto fa bene al nostro territorio. I giovani rappresentano l’ energia, la vitalità, l’entusiasmo, la cultura e l’innovazione e siamo ben felici che vengano inseriti in progetti turistici che faranno crescere non solo il territorio ma anche loro stessi.