Giuseppe Conte a Napoli: il premier in visita al Polo universitario di San Giovanni a Teduccio

Il premier Giuseppe Conte è da poco arrivato a Napoli al Polo universitario di San Giovanni a Teduccio della Federico II.

Il primo ministro, dopo essere stato accolto dal rettore dell’Ateneo Gaetano Manfredi, farà una visita privata nelle sedi delle Academy Apple e Cisco per poi partecipare alla Graduation degli studenti dell’ultimo corso della Apple nell’Aula Magna del Polo alla quale interverrà il Cfo Apple Luca Maestri.

Dopo il polo di San Giovanni a Teduccio Conte si sposterà a Villa San Felice di Monteforte per il convegno “Dal Sud per l’Italia: cultura, economia, innovazione. Quale futuro?” mentre alle 15.15 sarà alla presentazione del “Rapporto sul quartiere Napoli Est” con il giornalista Sandro Ruotolo, nella sede della onlus “Oasi Figli in Famiglia” in via Ferrante Imparato.

Chi è Anna Pettinelli Temptation Island Vip. Età, figli, lavoro e carriera

E' iniziata la seconda edizione di Temptation Island Vip e tra i protagonisti ci sono Stefano Macchi e la fidanzata Anna Pettinelli.Questa edizione del programma che viaggia...

Come riporta il quotidiano la Repubblica, il rettore del campus ha chiesto al premier maggiori investimenti nella formazione in Campania e nel Mezzogiorno, a partire dalla scuola e per le università e la ricerca” ha detto il retotre Manfredi che ha accompagnato il presidente in visita al campus dell’ateneo.

Manfredi ha poi ricordato che l’arrivo del premier “è il riconoscimento del lavoro complessivo che la Federico II sta portando avanti per essere un grande motore di sviluppo economico e sociale dei nostri territori e per dare un’opportunità importante e reale ai tanti giovani talenti che abbiamo e che hanno bisogno di una formazione di qualità”.

“Dobbiamo dare una prospettiva di impiego di qualità ai nostri ragazzi – ha aggiunto il presidente della Crui -. Abbiamo tantissimi laureati eccellenti ma non possono andare tutti via. Dobbiamo dare opportunità concrete, attraendo aziende che hanno bisogno di rilancio e di sostegno in questa grande trasformazione tecnologica”.