Giornate Europee del Patrimonio culturale: Ercolano apre le sue domus

Il Parco archeologico di Ercolano parteciperà, il 25 e il 26 settembre, alle Giornate Europee del Patrimonio, una delle manifestazioni culturali più estese d’Europa.

Nelle due giornate, saranno  straordinarie iniziative nei musei e nei luoghi della cultura statali. Il tema è “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi” ed ha come obiettivo proprio una riflessione sul nostro immenso patrimonio culturale.

L’evento, infatti, invita tutti i cittadini di ogni fascia d’età alla riscoperta del patrimonio culturale non solo italiano, ma anche europeo. Lo slogan è la traduzione dell’inglese “Heritage: All inclusive” scelto dal Consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi aderenti alla manifestazione.

Nel week-end scelto per la manifestazione il parco di Ercolano aprirà le porte delle domus romane ai visitatori accompagnandoli nei punti più significativi del sito. La sera del 25 settembre, invece, si terrà lo spettacolo de I Venerdì di Ercolano e sarà offerto ai visitatori al costo di 1 euro.

Il direttore del Parco Francesco Sirano ha dichiarato: ” “Dopo un’estate di ripresa da record, con continui sold out sia la mattina sia negli eventi serali, stiamo vivendo un settembre denso di iniziative e appuntamenti tutti all’insegna dell’inclusione e dell’accessibilità per superare non solo le barriere fisiche e sensoriali, ma anche quelle culturali. Si è partiti con i Mercati della terra nella prima domenica del mese, open market dove i visitatori del Parco e i cittadini del territorio possono acquistare prodotti a km zero, poi la rassegna Gli ozi di Ercole, ciclo di incontri che porta a Ercolano protagonisti della cultura e dello spettacolo italiani.”

Le prenotazioni e l’acquisto dei biglietti potranno essere effettuati al sito www.ticketone.it a partire da lunedì 20 settembre. Gli hashtag ufficiali per seguire la manifestazione sono: #GEP2021 #patrimonioculturaletuttiinclusi e #EuropeanHeritageDays #EHDs #inclusione #accessibilità.