Giffoni Film Festival: presentata oggi a Paestum la 49esima edizione

É stata presentata oggi a Paestum al Museo Archeologico Nazionale la 49esima edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 19 al 27 luglio.

Ad accompagnare l’evento i saluti istituzionali di Antonio Bottiglieri, Presidente Scabec Spa, Società della Regione Campania per la valorizzazione e promozione dei beni culturali regionali, del Direttore del Parco Archeologico di Paestum Gabriel Zuchtriegel, del Sindaco di Capaccio-Paestum Francesco Alfieri, del Sindaco di Giffoni Valle Piana Antonio Giuliano, del Presidente di Giffoni Experience Pietro Rinaldi e del Presidente della Fondazione Film Commission Regione Campania Titta Fiore, insieme ad un messaggio di saluto da parte del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

“Che anno questo 2019! Non trovo la forma giusta per raccontarlo. – ha affermato il direttore di Giffoni Experience, Claudio Gubitosi – Siamo entrati, dopo 19 anni, nella Multimedia Valley, uno dei progetti strutturali più imponenti della Regione Campania. Ho viaggiato in tutta Italia, visitando piccoli e grandi comuni, università, licei e scuole primarie, incontrando oltre 60mila studenti, uno per uno. Giovani che avevano un forte desiderio di storie e racconti legati, naturalmente, a Giffoni. Sono stati nominati 50, tra ragazze e ragazzi, ambasciatori di Giffoni in quasi tutte le regioni d’Italia. Piccoli direttori crescono. Il passaporto di ambasciatore verrà consegnato il 19 luglio dal Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. I dati confermano la straordinaria vitalità di questa idea, in Italia e nel mondo, e i nostri social sono i più seguiti in assoluto, tra gli eventi internazionali più significativi”.

Salerno, Luci d’Artista: tutte le novità a sei giorni dall’accensione / Foto

Mancano ormai solo sei giorni all'accensione delle Luci d'Artista a Salerno e si delinea sempre più il quadro delle installazioni.La quattordicesima edizione della kermesse...

E ha continuato: “Siamo pronti a entrare con ancora più forza, nel mondo della formazione e della produzione. Con orgoglio, alle imprese e brand già di primaria importanza presenti a Giffoni, si è aggiunta la più importante azienda del mondo, Google, per la prima volta in Campania. La richiesta di essere giffoners ha superato ogni più rosea previsione e mi ha costretto a promuovere doppi turni anche per le sezioni Generator +13 e +16, lasciando comunque fuori purtroppo migliaia di altri ragazzi. Uno stadio non basterebbe”. Poi ha aggiunto: “Nei prossimi mesi vareremo le prime 20 startup e 80 giovani lavoreranno a Giffoni. Ho fatto richiesta al Ministero dei Beni Culturali per avere a Giffoni una sezione pubblica della Scuola Nazionale di Cinema, formando e diplomando giovani in sceneggiatura, animazione e documentaristica. Dopo il Piemonte, la Sicilia e naturalmente Roma, la Campania potrà, se approvata, avere questa ulteriore grande potenzialità. Lo sapremo durante la prossima edizione”.

Tantissimi gli eventi che aspettano il pubblico della 49esima edizione: “Il programma – ha spiegato Gubitosi – che abbiamo messo insieme oggi, dopo tre mesi di comunicazioni continue, si presenta in tutta la sua potenza di contenuti di qualità, sempre innovativo e capace di colmare i vuoti e la fame di sapere delle nostre generazioni. Tutto è in armonia: dalla qualità della selezione dei film in concorso e fuori concorso alle meravigliose anteprime della prossima stagione. Dalle Masterclass, dal coinvolgimento di migliaia di famiglie, con programmi mirati, alla grande musica che coinvolgerà migliaia di ragazzi e giovani in sicurezza e tranquillità. Fortissimo il parterre dei talenti italiani e internazionali che sapranno accontentare la curiosità dei giffoners”.

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha inoltre inviato un messaggio di saluto: “Il Festival di Giffoni è un grande evento di livello internazionale che si riafferma ogni anno e consolida il grande programma culturale della Regione Campania. Siamo impegnati in un grande sforzo per dare un’organizzazione all’offerta culturale e Giffoni è uno dei pilastri, soprattutto per il suo messaggio ai giovani che quest’anno si sposa in maniera ideale, ma anche concreta, con quello che proprio in questi giorni sta accadendo con le Universiadi. Un augurio di cuore agli organizzatori e a tutti i giovani partecipanti. Buon festival e ci vedremo prestissimo”.

L’evento si conferma un punto di riferimento dell’offerta culturale italiana non solo per l’attenzione rivolta alla formazione dei ragazzi – al centro delle tante iniziative locali, nazionali e internazionali promosse tutto l’anno da Giffoni Experience e volte all’educazione all’arte cinematografica e alle nuove tecnologie audiovisive – ma anche per la sensibilizzazione ai valori dell’integrazione, dell’accoglienza, dello scambio e della condivisione di cultura e tra culture, da sempre fulcro del Festival.

A rendere, se possibile, Giffoni sempre più necessario, come disse François Truffaut nel 1982, la costante attenzione alla sostenibilità ambientale e alla tutela delle risorse naturali, che si concretizza nel tema scelto per il 2019, ARIA, e che ci condurrà fino al 2020 quando il Festival compirà 50 anni.