Giffoni Film Festival: Cava de’ Tirreni tra i 32 HUB su tutto il territorio nazionale

Cava de’ Tirreni fra i 32 HUB su tutto il territorio Nazionale, che permetterà al Giffoni Film Festival di non fermarsi, anzi di rimanere connessi con i territori.

Ad ospitare l’HUB il Complesso monumentale di San Giovanni, che vedrà dal 18 al 22 agosto due categorie +16 e +18 partecipare alle diverse attività.

A portare l’HUB sul territorio, proponendo la candidatura di Cava de’ Tirreni, la diciassettenne Flavia Cuomo, Ambassador del GFF, che fa parte del Festival dall’età di 9 anni.

Chi è Patrizia De Blanck Grande Fratello Vip: età, carriera, matrimoni e figli

Questa sera ricomincia su Canale 5 il Grande Fratello Vip, ocndotto da Alfonso Signorini e con Pupo e Antonella Elia come opinionisti.Tra i venti...

“Ringrazio l’amministrazione comunale, in primis il sindaco Servalli per la sua disponibilità a garantirci la sala del complesso per ospitare fisicamente l’HUB, e gli assessori Giovanni Del Vecchio e Armando Lamberti, che hanno seguito tutte le pratiche burocratiche.- ha chiosato Flavia Cuomo- Sono contenta che il Covid non abbia fermato la manifestazione, Gli organizzatori hanno saputo organizzare per portare sui territori gli Hub, utilizzando tutti gli strumenti che le nuove tecnologie ci mettono a disposizione. L’esperienza del Giffoni è per me molto importante, ha caratterizzato tante scelte che ho preso, anche per gli studi. La possibilità di conoscere altre culture, sia viaggiando che ospitando ambassador di altre nazioni, mi ha fatto scegliere di studiare le lingue in modo approfondito, di aprire i miei orizzonti e sentirmi cittadina del Mondo. Spero che coloro che parteciperanno per la prima volta la Giffoni proveranno le mie stesse emozioni. Giffoni Film Festival è più di un Festival è un’esperienza a 360° che riesce a coinvolgerti e ad aprire diversi orizzonti”

Tema della 50esima edizione è la terra, il simbolo che chiude la trilogia degli elementi avviata tre anni fa con Acqua e proseguita lo scorso anno con Aria.

Saranno 610 i giurati che prenderanno parte fisicamente ai primi due momenti del Festival. A loro spetterà il compito di rappresentare gli oltre 7500 ragazzi che, nei mesi precedenti l’emergenza sanitaria, erano già entrati a far parte delle varie sezioni. Le norme anti contagio hanno imposto la necessità di ridurre drasticamente gli accessi. Di fronte a questa situazione Giffoni non si è fermato e, ancora una volta, è stato capace di superare ogni barriera per raggiungere i suoi ragazzi ovunque.

A seguire l’HUB sul territorio le giornaliste Imma Della Corte e Fabiana Pauciulo che assieme a Roberto Cicco, dell’agenzia Viceversa, accompagneranno i ragazzi, raccontando le loro emozioni, uno storytelling di quanto accadrà sul territorio dal 18 al 22 agosto.

“#Giffoni50 si fa in quattro e il suo programma è “un vero e proprio inno alla gioia”, come ha dichiarato il fondatore e direttore del Festival, Claudio Gubitosi. “In un momento così complicato e difficile per tutti – spiega – credo sia un esempio straordinario, che stupisce per l’imponenza, la qualità e anche per la presenza fisica di tantissimi protagonisti della vita artistica, culturale, scientifica ed istituzionale italiana”.