Frittelle di alghe: ecco come farle a casa con la ricetta doc

Foto Fanpage Facebook Caseificio e Yogurteria La Valleverde

Le frittelle di alghe o zeppolelle di alghe come le chiamiamo a Napoli sono un antipasto che a casa non può mai mancare.

La parte più difficile della ricetta è trovare delle alghe fresche, ma se avete un pescivendolo di fiducia, non vi sarà difficile reperirle e gustare queste fantastiche zeppolelle di mare ;)

Le frittelle di alghe sono la versione “di mare” di quella per le cugine Frittelle di Fiori di Zucca.

Chi è Luca Onestini: età, fidanzata, carriera, lavoro, vita privata e curiosità

Luca Onestini è uno dei personaggi della televisione più amati e conosciuti. Grazie alla sua simpatia e alla sua bellezza ha conquistato il cuore...

Si tratta di frittelle realizzate con un impasto simil-pane arricchite dalle alghe sminuzzate.

Si cuociono friggendole in abbondante olio e si servono dorate, arricchite da un’ulteriore spruzzata di sale.

Sono un’ottima idea per un antipasto sfizioso e ideali per accompagnare la pizza.

Solitamente si vendono surgelate già preparate, ma con questa ricetta potete realizzarle direttamente voi a casa con questa ricetta della tradizione.

Ingredienti (per 6 persone):

300 gr di farina, 100 gr di alghe, 150 ml di acqua (minerale), 1 pizzico di sale, 12 gr di lievito (di birra), 1 cucchiaio di bicarbonato.

Preparazione:

Per preparare le Frittelle di Alghe iniziare a lavare accuratamente le alghe (se sono surgelate occorrerà prima scongelarle).

Mettere le alghe in abbondante acqua fredda, aggiungere un cucchiaio di bicarbonato e lasciarle in ammollo.

Preparare la pastella mettendo in una ciotola la farina, fate un buco al centro, versate l’acqua con all’interno disciolto il lievito, iniziate ad impastare poi aggiungete il sale.

Lavorate fino ad ottenere una pastella liscia, poi coprite la ciotola con una pellicola e fate lievitare per 1 ora.

Sgocciolare le alghe ed aggiungerle tagliandole a pezzetti alla pastella, amalgamate bene le alghe alla pastella.

Aggiungere anche un pizzico di sale (molto poco, perchè le alghe sono già salate, ed altro sale verrà aggiunto sulla superficie delle frittelle).

A questo punto versate l’impasto a cucchiaiate nell’olio bollente e friggete un paio di minuti, non conviene cuocerne troppe alla volta, altrimenti la temperatura dell’olio si abbassa troppo.

Quando le frittelle di alghe saranno dorate, sollevatele con una schiumarola e posizionatele su un piatto foderato di carta assorbente.

Procedete in questo modo per cuocere tutte le frittelle.

Servire le frittelle di alghe ancora calde, spruzzandole con un po’ di sale.

Bontà servita, buon appetito!