Frane in Costiera: il 18 gennaio a Maiori incontro per la tutela del nostro territorio

È stato promosso e pubblicato da cittadini residenti in Costa d’Amalfi un appello “PER LA TUTELA DELLA COSTIERA AMALFITANA”.

I promotori organizzano un incontro pubblico a Maiori Sabato 18 Gennaio alla chiesa di San Domenico in via Roma.

All’incontro, organizzato dal Comitato promotore formato da Gaetano Cantalupo, Giovanni Dell’Isola, Gioacchino Di Martino, Rosario Dipino e Vincenzo Rispoli, sono stati invitati la Protezione Civile Regionale, Ordine dei Geologi della Campania, Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali, Italia Nostra Salerno, Legambiente Campania e WWF Campania.

Le immagini delle frane a Cetara fanno il giro del mondo e approdano a...

Nei giorni scorsi la protezione civile ha reso noto un video relativo alla spaventosa frana che ha colpito Cetara lo scorso 21 dicembreLe immagini dell'uomo che...

L’incontro sarà aperto con una introduzione e descrizione sui luoghi di frana e le cause a cura del comitato promotore e dell’Ordine Geologi Campania. Seguiranno interventi sul dissesto idrogeologico e tutela della prevenzione e un modello di sviluppo. Al termine la parola andrà ai cittadini.

L’appello che si vuole lanciare alle istituzioni è quello per la tutela della Costiera Amalfitana, messa duramente in ginocchio a seguito delle piogge torrenziali a ridosso del periodo natalizio, piogge che hanno provocato circa 14 frane su tutto il territorio costiero.

Costiera Amalfitana Zona Rossa vuole essere un vero e proprio appello per raccogliere le energie e promuovere un’attività stabile di autodifesa civile dei cittadini dal proprio osservatorio territoriale e dei paesi anziché dai banchi delle politica.

Tra gli obbiettivi principali promossi dal Comitato ci sono quelli di controllo e segnalazione di tutto quello che succede sul territorio, in tema di tutela del paesaggio naturale, agrario e urbano; documentazione e denuncia all’opinione pubblica, acquisizione delle conoscenze e attività di divulgazione alla popolazione; richieste specifiche agli organi competenti.