Il Vesuvio sommerso dalle nuvole: la foto scattata dallo spazio incanta il web

Ha riscosso in pochissimo tempo una marea di like e condivisioni una fotografia scattata dallo spazio che ritrae il Vesuvio sommerso dalle nuvole che lasciano visibile solo il cratere.

Nella bellissima foto sembra che il vulcano campano sia ricoperto di panna: la coltre di nuvole, infatti, vista così dall’alto sembra dare proprio questa divertente imporessione.

Vesuvio spunta tra le nuvole: la foto scattata dallo spazio

Il bellissimo scatto è stato pubblicato su Twitter dal Dg Defis (Defence industry and space), organismo della Commissione Europea che guida le attività nel campo della difesa e dell’industria spaziale: la foto del Vesuvio dall’alto, sommerso dalle nuvole, è stata scattata dalla stazione spaziale Sentinel 2 dell’Esa, l’agenzia spaziale europea.

Il titolo della foto è “la sommità del Monte Vesuvio che emerge dalle nuvole” ed è stata pubblicata dal Dg Defis su Twitter nell’ambito di un post sull’alta pressione e i banchi di nuvole molto bassi che sta contraddistinguendo molte zone dell’Europa occidentale in questi primi giorni di gennaio.

Nella foto si vede un agglomerato di nuvole bianche ed al centro, inconfondibile anche da quella prospettiva e da quella distanza, emerge il cono del Vesuvio, il vulcano per eccellenza, con il suo cratere.

Non è la prima volta che satelliti e stazioni spaziali dell’Esa regalano una emozionante veduta di Napoli e del Vesuvio: qualche anno fa, ad esempio, il satellite Sentinel 2B del programma Copernicus dell’Esa aveva restituito una bellissima immagine della costa partenopea e del vulcano.

Ancora, nell’estate del 2020, l’astronauta Luca Parmitano aveva pubblicato su Twitter una emozionante fotografia di Napoli di notte: la distesa di luci della città, intervallata dal “buco nero” costituito dal cratere del Vesuvio e dall’oscurità del mare. “Anche di notte, Napoli e il suo Golfo mantengono tutta la loro leggendaria bellezza” la frase di Parmitano a corredo dello scatto.