Fattura elettronica: ecco tutto quello che c’è da sapere Copia

A partire dal ieri 1° gennaio 2019 i privati avranno l’obbligo di emettere fattura elettronica in caso di vendita di beni o prestazione di servizi. Si tratta di una delle più importanti novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2018.

Saranno esonerati da tale obbligo i soggetti che operano in regime di vantaggio e coloro che applicano il regime forfettario. Stesso discorso anche per i commercianti che producono corrispettivi, salvo che non optino per la trasmissione telematica degli stessi, in questo caso bisognerà emettere la fattura elettronica.

Fattura Elettronica: ecco quando e come regolarsi

In molti si saranno chiesti come fare ad emettere una fattura elettronica per la vendita di beni o la prestazione di servizi tra privati. In tal senso è stata creata una piattaforma online apposita, dove poterle caricare in modo che saranno anche archiviate e conservate.

Chi è Scintilla La sai l’ultima: età, fidanzata, lavoro, vita privata e carriera

Scintilla è senza ombra di dubbio uno dei comici più simpatici e amati del piccolo schermo.Il suo vero nome è Gianluca Fubelli e grazie alla sua...

Si tratta di una piattaforma di interscambio istituito dal Ministero dell’economia e delle finanze. La fattura elettronicadovrà essere prodotta entro l’ultimo giorno del mese successivo alla cessione del bene o alla fornitura del servizio in questione.

Per dare ausilio a tutti coloro i quali hanno dubbi, incertezze e preoccupazioni sulla prodizione della fattura elettronica, sarà possibile usufruire del supporto di alcuni  intermediari appositamente preposti per la trasmissione delle stesse.

Com’è comprensibile la responsabilità per la cessione del bene o la prestazione del servizio restano a carico del soggetto che li effettua.

Come anticipato in precedenze la data di introduzione definitiva di tale novità è stata ieri 1° gennaio 2019 tranne, l’unica eccezione è rappresentata dalla cessione di benzina o gasolio utilizzati come carburanti per motori.