Fake news allontanano i turisti da Stromboli. Ma non c’è nessuna criticità / Video

E’ passata una settimana dall’eruzione del vulcano Stromboli, in Sicilia, eppure c’è chi fa allarmismi inutili dicendo che l’isola e pericolosa e invita ad annullare le prenotazioni.

Nulla di più falso e sbagliato. La fake news riguardanti l’isola si diffondono rapidamente passando principalmente sui social network e scoraggiano i turisti che si ritrovano così ad annullare prenotazioni e a rinunciare alla propria vacanza.

A tranquillizzare i turisti è stato lo stesso sindaco di Lipari Marco Giorgianni che ha pubblicato sulla propria pagina Facebook un lungo video per spiegare bene la situazione e a smentire le notizie infondate: “Sono assolutamente infondate tutte le voci che riguardano ipotesi di evacuazione o allontanamento. Ho aggiornato l’ordinanza di divieto di salita sul vulcano, abbassando la soglia raggiungibile a piedi da 400 a 290 metri e includendo anche la frazione di Ginostra”.

Chi è Fatima Trotta: età, marito, figli, vita privata, carriera e lavoro

Fatima Trotta è senza ombra di dubbio una delle conduttrici televisive più belle e simpatiche del panorama italiano.Con il suo sorriso e la sua...

Abbiamo richiesto lo stato di emergenza perché in particolare a Ginostra c’è un costone che desta qualche preoccupazione soprattutto in previsione delle piogge autunnali, perciò dovrà essere messo in sicurezza e crediamo che il percorso ordinario non sia sufficiente. Assicurare la massima sicurezza, verificando le condizioni del vulcano che viene costantemente monitorato. E chiedo di non male interpretare la presenza di personale che si occupa di monitoraggio o la presenza dei Vigili come elemento di preoccupazione, è invece, un elemento di tutela che in questa fase di transizione era necessario”.

A smentire gli allarmismi anche il professore Maurizio Ripepe, dell’università di Firenze che monitora il vulcano 24 ore al giorno. “Non c’è stata nessuna riunione clandestina, non c’è nessuna evidenza di un pericolo tsunami. L’attività esplosiva è ancora alta, oltre i livelli medi, che però, attenzione, non vuol dire che c’è un’attività come quelle del 3 luglio o non potremmo avvicinarci alle bocche. L’attività è infatti alta ma all’interno dei crateri sommitali. In questo momento non siamo tornati ai livelli di normalità pre esplosive, è ancora una fase di attenzione ma non ci sono movimenti sul versante perciò da questo punto di vista al momento non c’è allarmismo”.

Anche i vigli del fuoco tranquillizzano i turisti: sono infatti presenti sull’isola con una
motovedetta ma si tratta di una forma precauzionale finché la situazione non si stabilizzerà.

Sull’isola quindi nessuna criticità e nessuna paura e sono stati effettuati tutti gli interventi necessari a ripristinare la normalità. Nella frazione Ginostra sono state rimosse le ceneri e i residui di materiale lavico che si erano accumulati sulle strade e le case. I servizi sull’isola e quelli marittimi non si sono mai interrotti e tutti gli esercizi commerciali sono aperti.

Insomma cosa stiamo aspettando per fare le valige e partire direzione Stromboli!