“Facciamo Furore”: primo appuntamento con “Colapesce oltre la leggenda”

Facciamo Furore”: è questo il titolo della rassegna di eventi estivi organizzata dal comune di Furore in collaborazione con la Pro Loco, la direzione artistica di Alessandro D’Auria e la direzione tecnica di Alfonso Cavaliere.

La kermesse prenderà il via il 29 luglio in una delle location più suggestive dell’ intera Costiera Amalfitana, ovvero il Fiordo di Furore. Sarà una serata, quella inaugurale, interamente dedicata al mare, alle sue storie, alle sue leggende e ai suoi sapori, in un connubio perfetto di teatro, musica, profumi e gastronomia.

Ad aprire le porte della manifestazione ci sarà Alessandro D’Auria, con lo spettacolo “Colapesce oltre la leggenda” (regia di Pietro Pignatelli, scrittura di Angelo Ruta, musiche dei Baraonna e costumi di Maria Grazia Nicotra). L’attore protagonista interpreterà l’antico mito del misterioso e fiabesco personaggio – Colapesce, per l’appunto – che viveva in mare, proprio come un pesce.

La sua storia è stata tramandata nei secoli soprattutto grazie alla tradizione orale, per poi essere attenzionata anche da parte di autori di chiara fama come Raffaele Viviani, Italo Calvino e Benedetto Croce. Tra gli interpreti ci saranno anche Patrizia Spinosi ed Enzo Attanasio.

Seguirà un appuntamento, tutto incentrato sulla musica folk e popolare “Mediterraneo”, curato dall’artista e chansonnier di origini vesuviane Fabio Fiorillo (con Franco Ponzo, Gabriele Borrelli e Agostino Oliviero) proporrà al pubblico un viaggio sonoro alla scoperta del “Mare Nostrum“, del bacino del Mediterraneo in quanto culla di popoli e, soprattutto, di diversità che arricchiscono.

Non mancherà, inoltre, anche tanto spazio offerto alla buona cucina, che sarà affidato al rinomato chef di origine toscana Cesare Marretti, già noto per le sue partecipazioni alla Prova del Cuoco: lo chef darà vita ad una vera e propria installazione enogastronomica interamente dedicata al mare e alla Costiera Amalfitana, che il pubblico potrà degustare in modo molto particolare ed artistico.

Il viaggio tra i cinque sensi proseguirà grazie ai profumi e all’essenze di Giovanni Formisano e della sua linea Gianni F “essentia”: in particolare, il pubblico potrà vivere l’esperienza di uno delle sue essenze dedicate al mito delle Janare, ancora oggi vivo nel Fiordo.
Insomma, si tratterà di un’esperienza unica, davvero da non perdere.

E’ stato messo a punto dall’amministrazione un piano per agevolare la sosta dei veicoli diretti al Fiordo: sarà organizzato un servizio navetta dalla Marina di Praia, dove sarà possibile anche parcheggiare. L’evento è su prenotazione: basterà inviare una email a colapesceprenotazioni@gmail.com