Eventi e Sagre in Costiera: gli appuntamenti del 4 e del 5 gennaio

Primo fine settimana di gennaio da trascorrere tra tantissimi eventi, sagre e mercatini di Natale che ci accompagneranno fino al prossimo mese di gennaio.

Anche questi giorni del 4 e 5 gennaio è possibile divertirsi in vari paesi della Costiera Amalfitana.

Vediamo gli appuntamenti in Costiera Amalfitana:

Presepe Vivente – Pogerola di Amalfi

Meteo, in arrivo l’Ottobrata romana con sole e caldo per tutta la settimana

Ottime notizie sul fronte meteo dopo le piogge ed il freddo che ci hanno accompagnato negli ultimi giorni del mese di ottobre.A partire dalla...

Si terrà questo pomeriggio alle 18.30 nella frazione Pogerola di Amalfi il Presepe Vivente. Si tratta di un’occasione unica per mostrare il fascino antico del borgo montano di Amalfi. A partire da piazza don Gaetano Amodio,  sarà possibile visitare una ricostruzione animata della Nazareth illuminata dalla stella cometa e dalla nascita di Gesù nella notte di Natale, curata dall’associazione Pigellulae in collaborazione con Sipario di Luce.

InCanti d’Autore con la cantata “Stella d’Argiento” – Amalfi

Stella d’Argiento: una cantata di Natale a cura di Carlo Faiello, che fa vivere le emozioni della tradizione campana, popolare e colta, delle festività, è in cartellone sabato 4 gennaio 2020 alle ore 20.00 presso l’Antico Arsenale della Repubblica di Amalfi. InCanti d’Autore riserva per il quarto appuntamento, realizzato grazie alla collaborazione di Scabec e della Regione Campania, uno spettacolo che narra in maniera completa la tradizione nostrana del Natale, tra inni religiosi e novene popolari, ritmi di tammurriate e invocazioni spirituali, arcaiche tarantelle e canzoni contemporanee, filastrocche, racconti e favole per celebrare la speranza di un Dio per tutti. Con Carlo Faiello alla voce e alla chitarra, Patrizia Spinosi alla voce, Gianluca Mercurio alle percussioni, Arcangelo Caso al violoncello, Gerardo Buonocore alla fisarmonica e Pasquale Nocerino al violino.

Capodanno Folk Amalfitano – Amalfi

Continuano ad Amalfi le esibizioni delle sfilate del Capodanno Folk che porta tra le strade della città la musica popolare scandendola con gli strumenti della tradizione partenopea, creando un momento di incontro e riscoperta della più antica cultura musicale campana. Putipù, triccheballacche, castagnelle, tamburelli, scetavajasse e altro ancora saranno gli strumenti antichi che daranno ritmo e allegria. Sabato 4 appuntamento dalle 15.30 alle 16.30. Domenica 5 gennaio le bande del Capodanno Folk Amalfitano annunciano l’Epifania con la sfilata alle 16.00 e alle 16.30 l’esibizione in piazza Duomo, sulle scale della Cattedrale, e poi salutano la nascita di Gesù Bambino il 6 gennaio sfilando in musica per le strade della città, partendo alle 16.30 da Valle dei Mulini.

“Cose Turche” – Amalfi

Il gruppo Attori X Caso dell’associazione Kaleidos torna in scena durante il periodo natalizio con la commedia brillante in due atti “Cose Turche” di Samy Fayad. La commedia andrà in scena al Salone del Centro Solidarietà “Mons.E. Marini” di Amalfi oggi, 4 gennaio alle 19.30.La commedia narra la storia di una banda di napoletani che, guidata da Vincenzo Castellano, decide all’improvviso di cambiare stile di vita svaligiando un casinò del nord. Il gruppo però non crede che il danaro dia la felicità ma pensa che, allontanando dalle tentazioni, consenta di essere onesti. La commedia si svolge tra intrecci, equivoci e gag esilaranti.

Filumena Marturano – Minori

Dopo il successo delle prime esibizioni, Il Proscenio torna ancora in scena il 4-5 gennaio alle 20.00 e il 6 gennaio alle 18.30 al Palazzo delle Arti di Minori alle 20.00. Una Filumena Marturano che ha commosso tutti, uno spettacolo quello che andato in scena Minori che ha incantato la mente, gli occhi e il cuore. L’anima di uno dei più monumentali personaggi femminili della storia del teatro, ha dispiegato tutti i suoi colori tra i colori avvolgenti di scenografie e luci dal palpito metafisico. Tutti gli attori hanno dato prova di grande bravura, cimentandosi nella rappresentazione di un testo difficilissimo, che la geniale a fantasiosa regia di Lucia Amato, ha saputo trasformare in una girandola stupefacente di effetti scenici, potenziando con un tocco artistico il messaggio profondo della commedia: l’amore di una madre per i propri figli! Prenotazione obbligatoria presso la ProLoco Minori via Roma. Tel 089877087.

Concerto degli Orion Piano Trio – Cetara

La stagione degli eventi 2020 a Cetara sarà aperta con uno speciale concerto degli “Orion Piano Trio” in programma sabato 4 Gennaio alle ore 19,00 presso la sala M. Benincasa. Un trio di brillanti giovani musicisti in Tournée europea, originari del nostro paese e della Nuova Zelanda, due emisferi che s’incontrano per portare un percorso musicale nel romanticismo della musica ceca nel territorio campano di origine (Nocera Superiore) del pianista del gruppo, Flavio Villani.

Concerto di Eugenio Bennato – Ravello

“Qualcuno sulla terra, canzoni inedite sulla natività”, questo il titolo che Eugenio Bennato ha scelto per la sua esibizione musicale che si terrà lunedì 6 gennaio p.v. alle ore 19,00 presso l’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello. L’evento, organizzato dall’Amministrazione Comunale di Ravello è patrocinato dalla Camera di Commercio di Salerno. Eugenio Bennato sarà affiancato sul palco dal musicista Ezio Lambiase e dalle “Voci del Sud” ovvero il soprano Letizia D’Angelo, il mezzo soprano Daniela Dentato, il contralto Laura Cuomo, il tenore Francesco Luongo, il baritono Angelo Plaitano, il basso Edoardo Cartolano.

Domenica al Museo – Campania

Domenica 5 gennaio torna la “Domenica al Museo” l’iniziativa introdotta nel luglio del 2014 dal Ministro per i beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Dario Franceschini che prevede l’ingresso gratuito nei luoghi della cultura dello Stato, ogni prima domenica del mese. Dall’estate del 2014 grazie alla domenica al museo sono state circa 15 milioni le persone che hanno visitato gratuitamente i musei e i parchi archeologici dello Stato. Un’iniziativa molto amata dalle famiglie italiane che hanno così riscoperto e si sono riavvicinate al patrimonio culturale italiano. Cliccando qui l’elenco di tutti i musei e le aree archeologiche aperte gratuitamente domenica 5 Gennaio.