Edoardo Vianello: chi è, età, figli, carriera e vita privata ex moglie Wilma Goich

Wilma Goich ed Edoardo Vianello hanno composto una delle coppie più amate e apprezzate del panorama musicale italiano.

I Vianella, questo il loro nome, hanno scritto e cantato alcuni capolavori entrati di diritto nella storia della musica italiana.

A oltre 30 anni dall’inizio della loro avventura artistica, i due hanno voluto ritrovarsi per regalare ai loro fan un nuovo album C’eravamo tanto amati…

Edoardo Vianello: chi è, età, figli, carriera e vita privata ex moglie Wilma Goich

Oroscopo Paolo Fox Oggi 18 Settembre: Classifica dei segni

Da poco è iniziata questa nuova giornata, per scoprire cosa ti riservano gli astri per oggi non resta che leggere l’Oroscopo Paolo Fox Oggi 17...

Nel 1966 Wilma Goich partecipa al 14° Festival della Canzone Napoletana, esibendosi insieme con Maria Paris & Le Cugine in “Pe’ strade ‘e Napule”, brano yèyè di Maniscalco e Pattaccini. Quell’anno la giovane cantante ligure partecipa anche a Sanremo con “In un fiore” e a “Un disco per l’estate” con “Attenti all’amore”.

Torna sul palco dell’Ariston nel 1967, presentando insieme con The Bachelors “Per vedere quanto grande è il mondo”; dopo avere portato a “Un disco per l’estate” la canzone “Se stasera sono qui”, scritta da Luigi Tenco, Wilma ottiene un buon successo con “Gli occhi miei”.

Dopo aver fondato il due musicale I Vianella insieme con Edoardo Vianello, diventato suo marito nel 1965, Wilma Goich ottiene un buon successo con “Vojo er canto de ‘na canzone” e si classifica terza a “Un disco per l’estate” 1972.

Nel 1981 la cantante registra il disco “To Wilma G7”, all’interno del quale è presente una cover di una canzone degli Abba.

Nel 1994 torna al Festival di Sanremo: non da solista, ma all’interno del gruppo Squadra Italia, nato specificamente per la kermesse dell’Ariston, cantando “Una vecchia canzone italiana”.

A oltre 30 anni dall’inizio della loro avventura artistica, i due hanno voluto ritrovarsi per regalare ai loro fan un nuovo album C’eravamo tanto amati…