Ecco l’origine e significato del termine Hipster

Hipster negli Stati Uniti, tra gli anni Quaranta e Cinquanta del sec. XX, appassionato di jazz, spec. di bebop, insofferente del conformismo sociale e dedito a uno stile di vita fondato sulla libertà delle scelte e sulla riscoperta dell’interiorità individuale.

Hep e poi hip sono termini che negli anni precedenti venivano utilizzati con lo stesso significato, con la variante hepcats che comprendeva anche i musicisti che eseguivano quella musica. Hipster nasce più tardi e si riferisce agli appassionati di un particolare tipo di jazz, il bebop, nato in quegli anni ed eseguito prevalentemente da artisti giovani e con uno stile di vita più anticonformista.