Due paesi della Costiera tra le 20 mete più belle d’Italia. Lo dice «Fodor’s Travel»

Foto Dronestagram di Quentin P.

La Costiera Amalfitana, si sa, è una meta turistica conosciuta in tutto il mondo e, molto spesso, giornali e riviste on line di viaggio si occupano proprio del nostro splendido territorio.

Per il sito di viaggi Fodor’s Travel, tra le mete Italiane più belle e caratteristiche del mondo ci sono anche Positano e Ravello, oltre che altri luoghi della Campania quali Capri ed Ischia.

“Non sarebbe esagerato – scrive Fodor’s Travel- dire che Positano è uno dei posti più belli del mondo. Questa piccola città della Costiera Amalfitana attira i visitatori con le sue case color pastello arroccate sulle montagne che si ergono sopra il mare. Positano ha vissuto molte “vite”: ha fatto parte della Repubblica Marinara di Amalfi durante il Medioevo, è stata un’importante rotta commerciale durante il Rinascimento, un villaggio di pescatori dimenticato e, infine, un’idilliaca località balneare vivendo una rinascita moderna. John Steinbeck, che visse qui nel 1953, scrisse: “È un luogo dei sogni che non è del tutto reale quando sei lì e diventa davvero attraente dopo che te ne sei andato”.

Chi era Luana D’Orazio: età, la tragica morte, mamma e fidanzato

La storia di Luana D'Orazio ha sconvolto l'Italia. Una ragazza giovane, gentile e generosa alla quale è stata strappata la vita.La bellissima Luana è scomparsa...

Se Positano occupa il primo posto della top 20 di Fodor’s Travel, Ravello la segue subito dietro, collocandosi al secondo posto. “L’autore francese Andre Gide ha scritto che Ravello è “più vicino al cielo che al mare”, e ha ragione – scrive il sito di viaggi-. La città affacciata sul Golfo di Salerno ed è resa splendida da Villa Rufolo e Villa Cimbrone. Ravello ha anche ispirato innumerevoli artisti, tra cui MC Escher, Virginia Woolf, Joan Mirò, Truman Capote, Tennessee Williams e Richard Wagner, che viene celebrato ogni anno con un festival musicale”.

Una parte dei Giardini di Villa Cimbrone a Ravello

Subito al terzo posto un’altra meta Campana: l’isola di Capri che tempo addietro era il
luogo di vacanza degli imperatori romani e deriva il suo nome dalle mandrie di capre che una volta abitavano l’isola. La bellezza naturale della Grotta Azzurra è impareggiabile e divenne un simbolo dell’ideale romantico quando fu “scoperta” dai tedeschi August Kopisch ed Ernst Fries nel 1826.

Ai posti successivi si trova Manarola, nelle Cinque Terre; Porto Ercole in Toscana; il Lido di Venezia; Portofino; Sperlonga; Ponza; Acireale; le isole delle Eolie; Polignano a Mare; Otranto; Numana; Cagliari; La Maddalena; ALghero; Palermo e Punta Ala.

Per la Campania al sedicesimo posto anche Forio, la città più grande dell’isola d’Ischia, famosa in tutto il mondo per le sue acque termali ricche di minerali.