Domani inizia la Fase 2: ecco cosa si può e non si può fare in Campania

Foto Mauro Scrobogna /LaPresse Da Il Messaggero 24-04-2020 Roma, Italia Cronaca Coronavirus, trasporto pubblico Nella foto: personale ATAC sperimenta il controllo dei flussi passeggeri tra le linee A e C della metropolitana di Roma

Domani, 4 maggio, in tutta Italia inizia quella che è stata ribattezzata la Fase 2 dell’emergenza Coronavirus Covid-19.

Nonostante lo Stato abbia dato le direttive generali sulla Fase 2, ogni regione d’Italia ha poi potuto mantenere o stringere le normative adottate dal governo.

Per quanto riguarda la nostra regione Campania ecco cosa si può e non si può fare a partire da domani 4 maggio.

Elezioni comunali Procida: Dino Ambrosino eletto sindaco. I risultati

Sono entrate nel vivo le elezioni comunali 2020 e anche i residenti di Procida sono stati chiamati alle urne per rinnovare il consiglio comunale della propria città.Vediamo allora...

 

Partiamo da tutte le cose che ci sono concesse:

SI PUO’:

  • Andare a trovare i congiunti (parenti e affini, coniuge, convivente, fidanzati stabili);
  • partecipare ai funerali (massimo 15 partecipanti);
  • comprare cibi e bevande da asporto o farseli consegnare a domicilio;
  • svolgere attività motoria all’aperto sempre (passeggiate);
  • svolgere attività sportiva (jogging) dalle 6.00 alle 8.30 nelle aree pubbliche;
  • tornare al proprio domicilio o residenza (anche spostandosi tra regioni diverse ma segnalando il tutto all’Asl di riferimento);
  • recarsi presso uno degli esercizi commerciali aperti;
  • recarsi al cimitero nell’ambito della propria regione.

NON SI PUO’:

  • Andare a trovare gli amici;
  • fare riunioni di famiglia o feste private;
  • andare a Messa ( alcune chiese saranno aperte per la preghiera individuale);
  • Consumare cibi e bevande nei locali o nelle loro vicinanze;
  • fare attività sportiva di gruppo;
  • spostarsi da una regione all’altra (ad accezione di comprovati motivi di lavoro, salute e necessità);
  • uscire senza mascherina;
  • creare assembramenti in qualsiasi luogo;
  • andare nei musei e nelle biblioteche;
  • recarsi enlle seconde case.

La fase 2 è una fase molto delicata la cui buona riuscita deriva soprattutto dai nostri ocmportamenti. Seguiamo dunque le regole per evitare nuove misure restrittive dovute ad un eventuale aumento dei contagi.

DOBBIAMO ESSERE TUTTI RESPONSABILI