Trasporti, ancora disagi e caos ad Amalfi all’uscita delle scuole: il video

Ancora disagi per gli studenti che fruiscono del trasporto pubblico in Costa d’Amalfi.

Lo testimoniano le immagini di un video, girato questa mattina ad Amalfi, in piazza Flavio Gioia, all’orario di uscita degli istituti scolastici della città capofila della Divina, e divenuto in poche ore virale sui social network.

Nel filmato si nota come, a causa dell’elevato numero di studenti in attesa alla fermata, insieme ad una parte importante di turisti, si sia giunti ad una vera e propria ressa per salire sull’autobus, che non era in grado di accogliere, con la sua capienza, tutti coloro che volevano salire al suo interno.

Ad aggravare ulteriormente la situazione, infatti, c’è la sovrapposizione tra i flussi di studenti e quelli di turisti, soprattutto stranieri, che affollano la Costiera durante la prima parte dell’autunno: le corse scolastiche, infatti, non sono utilizzabili esclusivamente dai piccoli utenti.

Con il suono della prima campanella, in Costiera Amalfitana, sono tornati i disagi per gli studenti che usufruiscono quotidianamente del trasporto pubblico locale, e che si recano ogni giorno, dai centri più piccoli della Divina, presso gli istituti superiori di Maiori e, soprattutto, di Amalfi.

I disservizi colpiscono, in particolar modo, gli scolari che risiedono in centri montani come Tramonti, Agerola e Scala.

Lunedì, inoltre, dalla Regione dovrebbero arrivare chiarimenti sulla possibile introduzione di corse scolastiche aggiuntive, richieste nell’ultimo incontro dalla Conferenza dei Sindaci.

Una notizia, quest’ultima, confermata anche dal presidente pro tempore dell’assemblea e sindaco di Scala Luigi Mansi, che ha commentato: “Noi sindaci abbiamo fatto il nostro dovere, adesso tocca alla Regione“.