Dieci esperienze da non perdere in Costa d’Amalfi secondo “Thrillist”: ecco quali

Dieci cose da fare in Costa d’Amalfi: stavolta è il portale statunitense “Thrillist” a individuare alcune attività imperdibili da compiere nella Divina.

A dispetto dei toni polemici usati da Travel Awaits, il portale promuove a pieno titolo le bellezze della nostra Costa, considerando le esperienze consigliate ai turisti come parte di una vacanza memorabile, significativa e meravigliosamente facile.

Prima attività da non perdere, girare la Costiera in calessino partendo da Ravello: un percorso da compiere in appena due ore di tempo e per poco più di centotrenta dollari a persona (in questo momento, sostanzialmente, corrispondono a un pari ammontare di euro da spendere).

Seconda cosa da fare assolutamente una volta in Costiera, è quella di trascorrere qualche ora in canoa lungo la costa, in particolare quella selvaggia tra Furore e Conca dei Marini, e, perché no, fare un bagno – o semplicemente una sosta – in una delle numerose calette che sorgono ai piedi della roccia.

Terza escursione da non perdere, invece, quella lungo il Sentiero degli Dei, da compiere sia da soli che, all’occorrenza, in compagnia, guidati da escursionisti esperti. 

Un’esperienza, quella consigliata dal magazine americano, non solo da vivere, ma anche tutta da gustare, assaggiando le specialità locali, dai formaggi dei Monti Lattari fino al limoncello.

Se si viaggia in gruppo, invece, un’alternativa interessante – ma un po’ più costosa (oltre 1300 euro), può essere quella di trascorrere una giornata in barca a largo di Capri, ammirandone le sue bellezze, dalla Grotta Azzurra fino ai Faraglioni.

Quinta esperienza, definita letteralmente “epica” dai reporter del magazine, la preparazione di un pranzo collettivo a Praiano, in collaborazione con Slow Food, a base di  prodotti tipici locali.

maiori

Sesta cosa da fare.. una passeggiata tra Maiori e Minori, lungo il Sentiero dei Limoni: esperienza decisamente più economica rispetto all’escursione panoramica a Capri, ma non meno ricca di fascino.

Si tratta di un percorso, quest’ultimo, particolarmente consigliato dagli editor del portale, in quanto risultano meno conosciute rispetto alle località più celebri.

Altre esperienze, non meno avvincenti, menzionate dal magazine, e che possono essere compiute anche nei dintorni della Divina, sono una passeggiata in bicicletta lungo la costa, da Amalfi fino a Sorrento, la degustazione di vini in un’azienda agricola locale ad Arola (una piccola frazione di Vico Equense alle falde del Faito, ndr).

Da non perdere anche un giro a bordo di una Ducati fittata a Positano, che può divenire, tra l’altro, anche il punto di partenza per un’escursione in barca fino ad Amalfi. Che, last but not least, potrà essere anche intervallata da piacevoli pause all’insegna dello snorkelling.