Capodanno nel mondo: curiosità e tradizioni nel primo giorno dell’anno

Il Capodanno è una festa molto caratteristica nel mondo. Ogni Paese ha infatti le proprie tradizioni, le proprie curiosità ed i suoi personali riti propiziatori in attesa dell’anno che verrà.

Vediamo allora in breve alcune tradizioni e curiosità che riguardano il Capodanno nel mondo!

Per quanto riguarda l’Europa, in Germania il giorno di Capodanno si indossano maschere e abiti bizzarri come se fosse il nostro Carnevale. Sulle tavole non mancano noci, noccioli e uvetta da degustare con la Feuerzangenbowle un’ottima bevanda di vino, rum, cannella, chiodi di garofano e buccia di arancia.

Chi è Ada Alberti: età, marito, figli, curiosità, lavoro, carriera e vita privata

Ada Alberti è una delle astrologhe più conosciute e apprezzate del panorama televisivo italiano. Grazie alla sua simpatia e al suo modo di fare ha...

In Inghilterra l’ultimo dell’anno si festeggia un po’ come in Italia, con il Veglione. Se in Italia abbiamo il cotechino con le lenticchie, il Inghilterra la fa da padrone il tacchino ripieno di castagne e il Christmas Pudding, un dolce della tradizione spesso arricchito con monete d’argento in segno di buon auspicio. Dopo il cenone si parte con vari giochi come il pescare con le mani la frutta secca galleggiante su un liquore infiammato, o saltare all’interno di un cerchio con 13 candele rosse, disposto su un pavimento, facendo attenzione a non spegnerne nemmeno una.

In Spagna allo scoccare della mezzanotte ci si fionda in piazza e per buon auspicio si mangiano 12 chicchi d’uva al rintocco delle campane. Non mancano i deliziosi “bunuelos”, sfogliatine ricoperte di zucchero e tanta buona musica che farà compagnia fino all’alba.

In Scozia a Capodanno è usanza tuffarsi nelle gelide acque di Queensferry, dove sarete in compagnia di coraggiosi e intrepidi scozzesi con indosso dei costumi decisamente bizzarri. Bagno nelle acqua siberiane anche in Russia dove numerosi cittadini si tuffano in mare vestiti da Santa Claus.

Spostandoci nel mondo, in Cina il Capodanno dura ben 15 giorni e ricade tra il nostro 21 gennaio e 19 febbraio, noto anche come la festa della primavera. Un tripudio di danze, colori, luci, lanterne e abiti rossi, poiché ritenuti propiziatori, il Capodanno cinese è sinonimo di gioia e spensieratezza.

In Giappone il Capodanno ha un forte valore spirituale. I nipponici dedicano la festa a Toschigami, la divinità del nuovo anno, e confessano i loro peccati allo scoccare della mezzanotte durante il rintocco delle 108 campane dei tempi buddisti.

Tantissima allegria in spiaggia in Brasile dove il Capodanno è sicuramente molto diverso dal nostro. I Brasiliani festeggiano in riva al mare, sulla sabbia, dove saranno posizionate troverete della candele per omaggiare Lemanja, la divinità del mare. Inoltre i brasiliani amano festeggiare il Capodanno con vestiti gialli.

Infine in Messico per tutta la giornata di Capodanno si gettano pietre e mestoli di legno nel fuoco. Un atto liberatorio e propiziatorio.