Covid-19, Vincenzo De Luca: “Carta identità obbligatoria per chi va al ristorante”

Vincenzo De Luca come ogni venerdì ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda l’emergenza Covid-19 in Campania.

Il Governatore ha sottolineato che in diverse occasioni sono stati riscontrati numeri di telefono falsi per quanto riguarda gli avventori dei ristoranti. In tal senso presto la Regione Campania potrebbe approvare un’ordinanza per la quale sarà obbligatorio presentare la carta d’identità.

“Con la protezione civile stiamo valutando ulteriori misure da prendere. Una di queste è quella dell’obbligo, per chi va al ristorante, di fornire la carta d’identità. Per ogni tavolo deve esserci almeno una persona che fornisce la carta d’identità. – chiarisce De Luca – Questo perché abbiamo notato che ci sono imbecilli, irresponsabili, che danno generalità false”.

Simbolotto: ecco i simboli e i numeri estratti oggi 1 Agosto

E' iniziato un nuovo mese, quello di agosto, e continuano senza sosta le estrazioni di Simbolotto.Sapete cos’è Simbolotto? E’ il  nuovo concorso abbinato al...

Il Governatore ha spiegato che la Regione ha approvato alcune ordinanze restrittive per quanto concerne il Coronavirus.

“Abbiamo deciso di approvare delle ordinanze regionali restrittive. Non si può viaggiare sui traghetti, sui pullman, sui treni senza indossare la mascherina, è obbligatorio, pena la multa di 1000 euro. E’ obbligatorio indossare la mascherina in caso di assembramento. Questo significa che se si è fuori dall’abitazione e si è a contatto con altre 10 persone è obbligatorio indossare la mascherina, in caso contrario scatta la multa. Noi abbiamo messo in campo queste nuove ordinanze, probabilmente ne faremo delle altre per un motivo molto semplice, la sfida che abbiamo davanti è quella del tempo. Oggi si gioca tutto sulla rapidità delle scelte della Regione. Tutto si gioca sulla velocità con la quale individuiamo i positivi, ricostruiamo la catena dei contatti per spegnere i focolai. Stiamo pensando di fare qualche nuova ordinanza. Arrivano in Italia e in Campania pullman strapieni di stranieri provenienti da paesi dell’est: Albania, Romania, Bulgaria, senza alcun controllo. Stiamo pensando di obbligare con un’ordinanza chi guida questi pullman o le società di viaggio al controllo sierologico prima che sbarchino in Italia”.