Covid-19: coprifuoco alle ore 22 e didattica a distanza nelle scuole superiori, la stretta del governo

La situazione Covid-19 in Italia sta diventando sempre più preoccupante con il numero di nuovi contagi che continua a crescere.

Proprio per arginare questa situazione il Governo potrebbe dare un’ulteriore stretta alle misure di contenimento.

Secondo quanto riportato dal Corriere l’esecutivo potrebbe decidere per un coprifuoco alle ore 22 e didattica a distanza nelle scuole superiori. È su queste nuove misure che nel governo si ragiona e si discute, anche duramente, per provare a raddrizzare in corsa la curva del virus.

Scuole chiuse e didattica a distanza: le considerazioni di una giovane docente precaria di...

Riceviamo e pubblichiamo con piacere le considerazioni di Francesca Consiglio, giovane docente precaria di Salerno, riguardo la chiusura delle scuole e il ritorno della...

Con un tweet di poche battute Giuseppe Conte ha lanciato un nuovo appello agli italiani: «Rispettiamo le nuove disposizioni, seguiamo le raccomandazioni, facciamo del bene al nostro Paese…».

Chiara testimonianza della preoccupazione del Presidente del Consiglio rispetto alla situazione attuale nel nostro paese.

Il coprifuoco è una cosa molto probabile è stato adottato già in altri paesi europei. Entro la giornata di domani, quando si riunirà il Consiglio dei ministri, un nuovo provvedimento potrebbe imporre a bar, ristoranti e altri pubblici esercizi di abbassare le saracinesche alle 21 o alle 22, con controlli rafforzati e multe per chi non rispetta le regole.