Covid-19: a Caserta altri 6 guariti curati con il Tocilizumab

Sono altri sei i pazienti in Campania guariti dopo la somminsitrazione del farmaco Tocilizumab, usato per contrastare l’artrite remautoide.

I pazienti, tutti ricoverati per coronavirus all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, sono guariti dopo il trattamento con il farmaco Tocilizumab, utilizzato nell’ambito della sperimentazione nata dalla collaborazione tra Istituto Pascale e ospedale Cotugno di Napoli.

Il professore Paolo Maggi, direttore dell’Unità operativa di Malattie infettive dell’ospedale casertano, spiega che sono 8 i pazienti trattati con il Tocilizumab di cui 6 già guariti, 5 dimessi e uno in divezzamento dall’ossigenoterapia.

Star in the Star, chi si nasconde sotto la maschera di Lady Gaga? Il...

Siamo giunti alla finale di Star in the star. Il personaggio che interpreta Lady Gaga è ancora in corsa per la vittoria finale.C'è grande attesa...

Come riporta la Repubblica di Napoli, nel reparto di Rianimazione si è ottenuto uno dei pochi trattamenti erogati in Italia con Remdesivir: il tampone del paziente si è negativizzato ed è stato estubato.

Il commissario straordinario Carmine mariano parla di riscontri incoraggianti. “Nel nostro Ospedale, dai primi momenti dell’emergenza Covid-19, ci siamo impegnati con tutte le nostre forze per affrontare adeguatamente l’epidemia. Siamo consapevoli che c’è ancora molto lavoro da fare, tuttavia in questi giorni registriamo i primi risultati della nostra fatica.Questi primi importanti risultati ci motivano a proseguire con sempre maggior impegno in un momento così difficile, senza troppi clamori, lontano dai riflettori, ma consapevoli di offrire una qualità assistenziale di valore”.