Costiera: rimorchio si ribalta a Erchie, strada bloccata per 2 ore. Ora si passa / Foto

Statale Amalfitana ancora interrotta a causa di un autocarro che si è ribaltato tra Erchie e Cetara mandando in tilt da questa notte la circolazione stradale. L’incidente, nel quale è rimasto coinvolto il rimorchio di un autoarticolato, si è verificato intorno alle 3.30 quando per cause in via di accertamento il mezzo si è ribaltato finendo per ostruire la corsia lato mare.

Il traffico sulla principale arteria di collegamento tra i comuni della Costiera e Salerno si è poi completamente interrotto intorno alle 5.20 con l’arrivo di una gru giunta per rimuovere il rimorchio ribaltato.

Chi è la moglie di Amadeus. Figli, età, lavoro e carriera Giovanna Civitillo

Giovanna Civitillo è una showgirl molto amata ed è conosciuta anche per essere la moglie del conduttore Amadeus.Il loro amore è nato proprio davanti alle...

La circolazione, rimasta bloccata per due ore circa, è stata ripristinata soltanto intorno alle 7.40 a sensi di marcia alternati quando si è riusciti, grazie all’impiego di alcune gru, a spostare il mezzo incidentato e creare una via di fuga per le auto e i mezzi rimasti bloccati da una lato e dall’altro del punto in cui si è verificato l’accaduto.

Tanti i pendolari rimasti bloccati dalle prime ore dell’alba sia in direzione Salerno sia in direzione Amalfi che si sono ritrovati imbottigliati nelle lunghe code. E questo a causa della mancata indicazione di percorsi alternativi nei bivi principali come quello di Ravello o di Maiori.

Strade alternative queste che in molti, visto il prolungarsi dell’attesa per le non facili operazioni di rimozione del mezzo, hanno deciso di percorre invertendo la marcia e ritornando indietro verso Maiori dove si sarebbe anche potuto provvedere ad apporre una segnaletica provvisoria così come accade in caso di frane.

Comunque sia, al di là delle giuste rimostranze di tanti lavoratori e pendolari per la mancata comunicazione, la situazione sta lentamente ritornando alla normalità con il primo deflusso di veicoli consentito poco dopo le 7.30. Sul posto ci sono ancora Anas, Carabinieri e mezzi di soccorso per liberare completamente la strada.